SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Covid 19, la Cig? Troppa burocrazia e banche lente nell'erogazione

printDi :: 14 aprile 2020 22:03
Covid 19, la Cig? Troppa burocrazia e banche lente nell'erogazione

Covid 19, la Cig? Troppa burocrazia e banche lente nell'erogazione

(AGR) La cassa integrazione? Per ora solo burocrazia e banche molto lente nelle erogazioni. E questo nonostante l’accordo ABI-parti sociali siglato proprio per accorciare i tempi. L'attacco arriva dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro che nei giorni scorsi ha lanciato un sondaggio «per valutare le difficoltà operative e le criticità procedurali per l’erogazione dei sostegni al reddito per i circa 5,6 milioni di dipendenti costretti a casa dalle chiusure settoriali predisposte per fronteggiare l’emergenza sanitaria».

Hanno risposto oltre 4mila Consulenti, coloro cioè che stanno supportando le aziende nell'allestimento della documentazione necessaria per presentare le domande all'Inps. Ebbene, nonostante le rassicurazioni del ministro Gualtieri (che intanto ha annunciato lo sblocco dei contributi per partite iva, lavoratori autonomi e iscritti agli ordini) per una veloce risoluzione dei problemi, il 91% degli interpellati ritiene che gli assegni verranno realisticamente liquidati solo nel mese di maggio. Sotto accusa secondo il 70% dei Consulenti del lavoro «la mancata operatività degli accordi per dare il via libera alle procedure per l’anticipazione bancaria degli ammortizzatori sociali».

Scarsa chiarezza delle procedure individuate, eccessiva modulistica, tempi lunghi per evadere le pratiche rischiano insomma di inficiare lo strumento che pure potrebbe risultare estremamente utile, ma per ora non è così: l'83% dei Consulenti addebita i ritardi per l'anticipazione bancaria degli ammortizzatori sociali proprio al sistema bancario (anche se il Governo la scorsa settimana, ha confermato la bontà di questa procedura e di puntarci molto). Altra criticità infine segnalata dall' 84,1% dei Consulenti intervistati è l’errore di aver concentrato la gestione di tutto il sistema di interventi in un unico soggetto, l’Inps. Ma qui è come sparare sulla Croce Rossa.

Approfondimenti

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE