SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Atac taglia le ore dei servizi di pulizia e sanificazione nei depositi. I sindacati: decisione inaccettabile

I sindacati: non è tollerabile che in piena pandemia, si "risparmino" ore di lavoro dedicate ad operazioni di pulizia e sanificazione delle vetture, per questo faremo tutte le nostre verifiche e chiederemo accesso agli atti in merito all’ offerta tecnica

printDi :: 17 marzo 2021 18:49
Atac taglia le ore dei servizi di pulizia e sanificazione nei depositi. I sindacati: decisione inaccettabile

(AGR) “Contrariamente a quanto dichiarato a mezzo stampa nelle ultime ore da Atac, - si legge su una nota sindacale diffusa nel pomeriggio - non comprendiamo come mai si continuino a negare i tagli dei parametri orari dei lavoratori che svolgono servizi di pulizia e sanificazione all'interno dei depositi, quando in realtà i numeri parlano chiaro. Fino all’ altro ieri, giorno ultimo della gestione del servizio da parte dell’azienda uscente, le ore di lavoro a disposizione nei due depositi (Porta Maggiore e Prenestina), pari alla somma degli orari individuali dei 43 lavoratori presenti, era di 6418 ore, che la società subentrante ha dichiarato di dover tagliare del 40% per essere in conformità con l'offerta tecnica sulla base della quale Atac stessa ha aggiudicato l'appalto. L'importo con il quale l'azienda entrante si è aggiudicata il servizio è di € 3.519.270,56, mentre quello di aggiudicazione della gara precedente, con cui si pagava il costo del lavoro di tutti i lavoratori e delle 6418 mensili era di circa € 3.018.000

Perchè oggi Atac nega i tagli orari e si giustifica a mezzo stampa?

Già nei prossimi giorni le Organizzazioni Sindacali, sono state convocate per un confronto con l'azienda subentrante, la quale non ha effettuato l'annunciato taglio iniziale del 40%, solo a patto che si potesse ragionare sull'applicazione di un ammortizzatore sociale che riducesse il 25% dell'orario di lavoro, pari a 1605 ore in meno al mese : questo l’ unico strumento disponibile per evitare licenziamenti collettivi e riduzioni unilaterali dei parametri orari. Da domani, nei depositi Atac di Porta Maggiore e Prenestina si lavorerà con 1605 ore mensili in meno per eseguire le lavorazioni e ci chiediamo come possano essere garantiti i precedenti livelli di qualità del servizio e la sanificazione adeguata delle vetture.

Non è tollerabile che in piena pandemia, si "risparmino" ore di lavoro dedicate ad operazioni di pulizia e sanificazione delle vetture, per questo faremo tutte le nostre verifiche e chiederemo accesso agli atti in merito all’ offerta tecnica”. Filcams CGIL Roma Lazio, Fisascat CISL di Rieti e Roma Capitale e Uiltrasporti Roma e Lazio.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE