SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Pitti Uomo 2023, 10 anni di sostenibilità tra collezioni green e designer emergenti: la creative exhibition di Istituto Modartech

Mercoledì 11 gennaio dalle 16 alle 20, nell’ambito della settimana della moda fiorentina, The Social Hub (viale Lavagnini 70, Firenze) ospita l’evento-show della scuola di alta formazione con base a Pontedera: dalla pelle realizzata con i funghi ai costumi di scena prodotti con materiali di scarto.

printDi :: 28 dicembre 2022 16:59
Pitti Uomo 2023, 10 anni di sostenibilità tra collezioni green e designer emergenti: la creative exhibition di Istituto Modartech

Pitti Uomo 2023, 10 anni di sostenibilità tra collezioni green e designer emergenti: la creative exhibition di Istituto Modartech

(AGR) Dalla pelle ottenuta dai funghi, alla masterclass con l’ecodesigner Tiziano Guardini, ai costumi di scena realizzati per il Teatro del Silenzio con materiali di scarto, fino all’upcycling creativo premiato dai contest internazionali dedicati ai talenti emergenti: in occasione della prossima edizione di Pitti Immagine Uomo (10-13 gennaio 2023), Istituto Modartech ripercorre 10 anni di impegno per l’ambiente con una creative exhibition allestita nello spazio Galleria di The Social Hub (viale Spartaco Lavagnini, 70).

L’installazione, dal significativo titolo “10 anni di sostenibilità: dalle parole ai fatti” sarà aperta al pubblico e alla stampa tra le ore 16 e le ore 20 di mercoledì 11 gennaio e accompagnata da un cocktail: in mostra alcuni tra i capi più interessanti realizzati dagli studenti Modartech nel corso degli ultimi anni. E’ prevista anche la presentazione dell’omonimo book che raccoglie i progetti di un decennio in chiave green, tra convegni, workshop, eventi e progetti creativi (ingresso su invito).

La coscienza ambientale, l’etica sociale e l’innovazione responsabile rappresentano un’estensione del concetto di qualità nella moda, intesa come il prodotto di ricerca, tracciabilità e riutilizzo in tutte le sue forme. Un approccio che contraddistingue da sempre la scuola di alta formazione di Pontedera, con collaborazioni attive nei principali distretti del Made in Italy, e ne guida i percorsi didattici rivolti alle nuove generazioni di designer.

Nascono così progetti originali portatori di messaggi unici e distintivi, che si esprimono attraverso l’utilizzo di materiali riciclati o difettati e delle rimanenze di magazzino, con attenzione a tutta la filiera e all’impiego di materie prime naturali non trattate. Una sperimentazione artistica che esalta il legame tra l’uomo e l’ambiente, dando nuova vita a filati, tessuti e pelli, dove la creatività diventa protagonista nelle lavorazioni fatte a mano, nelle tinture vegetali e nei trattamenti artigianali. Progetti caratterizzati dalla collaborazione con partner tecnici, condividendo intenti, scelte consapevoli, usi e consumi in una stretta sinergia tra formazione e mondo aziendale. Istituto Modartech, infatti, conta su un network di oltre 800 realtà, spesso coinvolte in progetti didattici, laboratori, stage e tirocini.

Un percorso che esalta il ritorno alle origini e la riscoperta delle radici, valorizzando l’incontro tra creatività, territorio, antichi saperi artigiani e sostenibilità.

27/12/2022 12.18

Foto da comunicato stampa. 

Redazione di Met

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE