SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Le cose che abbiamo in comune: Claudio Marchisio ed Edoardo Marchisio

Le star dello sport e dello spettacolo si raccontano insieme a cuochi, produttori e allevatori per Terra Madre Salone del Gusto, Lunedì 14 dicembre alle 18,30 su www.terramadresalonedelgusto.com

printDi :: 12 dicembre 2020 20:49
Terra Madre Salone del Gusto

Terra Madre Salone del Gusto

(AGR) Le cose che abbiamo in comune è il titolo del nuovo format proposto da Terra Madre Salone del Gusto 2020 che mette attorno a un tavolo virtuale per una chiacchierata donne e uomini dello spettacolo e dello sport con cuochi, produttori e allevatori: esponenti di quella filiera agroalimentare che sta a cuore a Slow Food. Persone apparentemente diverse, che hanno intrapreso strade professionali distanti, ma che sicuramente hanno qualcosa che le accumuna: una storia, una passione, degli ideali, un tratto del loro carattere. Insomma andiamo a scoprirlo in questa serie di incontri che si possono seguire sul sito www.terramadresalonedelgusto.com ogni lunedì alle ore 18,30.

Il primo appuntamento, lunedì 14 gennaio, è tra Claudio Marchisio ed Edoardo Marchisio. Il primo non ha bisogno di molte presentazioni: ex calciatore della Nazionale e della Juventus con la quale ha vinto, tra gli altri, sette scudetti. Edoardo è cuoco e pizzaiolo autodidatta, ha trasformato la sua passione per i lievitati in un mestiere e fa parte dell’Alleanza Slow Food dei cuochi. Cosa hanno in comune i due? Beh sicuramente il cognome. Ma non solo. Sono entrambi tifosi della Juventus e atleti. Fuori dalla cucina Edoardo corre per le montagne praticando l’ultratrial. 

Claudio Marchisio - Edoardo Marchisio

Claudio Marchisio - Edoardo Marchisio

E il cibo! Per Claudio Marchisio: «Il cibo lega in modo stretto le persone, la vita delle comunità, la gestione dei processi produttivi con la salute e la qualità della vita, con le risorse naturali, con la terra e la biodiversità. La pianificazione del sistema del cibo, quindi, svolge un ruolo fondamentale al fine di riconnettere i produttori con i consumatori in modo da incentivare l'adozione di nuove abitudini alimentari e nuovi comportamenti di acquisto pubblico e privato. Dal cibo si impara sempre, non bisogna mai dimenticarlo».

Per Edoardo è una passione che diventata una ragione di vita, un mestiere. Lascia il lavoro di impiegato perché ama la natura e la vita in campagna e con la compagna e la madre apre in un piccolo paesino dell'astigiano, Mongardino (nemmeno mille abitanti), un agriturismo biologico che poi trasforma in una agri-pizzeria. Cucina solo con prodotti del proprio orto più alcuni prodotti locali e Presìdi Slow Food. Prima ha creato l’orto dove, tra le altre cose, per passione coltiva numerosi tipi di pomodori, poi la pizzeria dove può esprimere la sua passione per i lievitati (pizze, pane e focacce): usa un lievito madre che vive con lui da ormai 7 anni. È un ragazzo tenace che ama molto il proprio lavoro, come anche Claudio.

Chissà quante altre cose si scopriranno andando su www.terramadresalonedelgusto.com lunedì 14 dicembre alle 18,30 e ascoltando Claudio ed Edoardo raccontarsi con la guida di Marco Castelnuovo, responsabile del Corriere della Sera Torino.

Con questo incontro Terra Madre Salone del Gusto 2020 presenta l’Alleanza Slow Food dei cuochi per sensibilizzare il pubblico sulla condizione critica di molti ristoratori, che con il loro lavoro fanno educazione alimentare e permettono a molti contadini, allevatori e pescatori di poter fare il loro mestiere. Un motivo in più per vivere il proprio territorio con il gusto del buon cibo e della conoscenza, andando a trovare pizzaioli e cuochi dell’Alleanza, acquistando pasti da asporto, regalando a Natale buoni pasto per tornare nei ristoranti. Sosteniamo i ristoranti che supportano un’agricoltura buona, pulita e giusta. Aiutiamo soprattutto i giovani, che magari hanno aperto un locale da poco e non hanno ancora le spalle larghe per sostenere una crisi così lunga.

Le cose che abbiamo in comune prosegue, sempre il lunedì alle 18,30. Tra i nomi dei personaggi che hanno accettato di accompagnarci in questo viaggio citiamo Gigi Datome, Geppi Cucciari, Bebe Vio, Luca Argentero, Giorgio Chiellini, Sara Gama: per il calendario aggiornato www.terramadresalonedelgusto.com.

La più importante manifestazione dedicata al cibo buono, pulito e giusto, è organizzata da Slow Food, Città di Torino e Regione Piemonte con il patrocinio di Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare. L’edizione 2020 di Terra Madre Salone del Gusto è possibile grazie al sostegno delle aziende che credono nel progetto. Tra tutte citiamo i Platinum partner: Pastificio Di Martino, Unicredit, Lavazza, Acqua S.Bernardo, Quality Beer Academy; i Gold partner: Agugiaro&Figna, Astoria, BBBell. Con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Associazione delle fondazioni di origine bancaria del Piemonte. Con il contributo di IFAD, UE. In collaborazione con SANA e Turismo Torino e Provincia.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE