SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Campidoglio, al via "Avvistamenti" al Teatro di Tor Bella Monaca

Dal 13 al 19 settembre torna la quarta edizione della manifestazione di cinema, arte, libri, scienza, sport e musica dalla periferia allo spazio organizzata dal Municipio Roma VI con l’Istituzione Biblioteche di Roma Capitale e il il Teatro Tor Bella Monaca

printDi :: 09 settembre 2021 17:11
Campidoglio, al via Avvistamenti al Teatro di Tor Bella Monaca

Campidoglio, al via "Avvistamenti" al Teatro di Tor Bella Monaca

(AGR) Roma, 9 settembre 2021 – Al via dal 13 settembre la quarta edizione di Avvistamenti, la rassegna di proiezioni e spettacoli ad ingresso gratuito su prenotazione (06/2010579 e promozione@teatrotorbellamonaca.it), che quest’anno si svolgerà all’Arena Teatro Tor Bella Monaca fino al 19 settembre. Nella giornata di apertura il pubblico potrà assistere alle ore 21 alla proiezione di Butterfly di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffmann, un omaggio a Irma Testa, la ventitreenne di Torre Annunziata che ha conquistato la medaglia di bronzo ai Giochi di Tokyo 2020 e il documentario La Boxe dei Quartieri di Mariella Bussolati.

La manifestazione è promossa da Roma Culture, organizzata dal Municipio Roma VI con l’Istituzione Biblioteche di Roma Capitale, il Teatro Tor Bella Monaca, l’ASI - Agenzia Spaziale Italiana, l’Istituto Luce e il Rif Museo delle Periferie. Per info e programma culture.roma.it

Con proiezione di film, documentari e musica, Avvistamenti celebra la ripartenza con un nuovo inizio, attraverso la forza e la potenza espressiva del cinema. Un osservatorio speciale per guardare lontano, con film di forte impatto che mettono a fuoco la periferia del riscatto sociale e umano, che raccontano la straordinaria conquista della luna, che reinterpretano la commedia all’italiana, senza tralasciare il cinema di animazione e la grande musica.

Sono 6 le sezioni nella programmazione settimanale della rassegna: Cinema e Sport a cura di Biblioteche di Roma e Istituto Luce con una giornata interamente dedicata alla boxe; Oltre La Città: Cinema e Periferie a cura di RIF Museo delle Periferie con una talk in cui l’urbanista Carlo Cellamare e il direttore del Museo delle Periferie, Giorgio De Finis si confrontano e due documentari su periferie e comunità migranti; Cinema e Scienza a cura dell’Agenzia Spaziale Italiana e Istituto Luce che valorizza, attraverso i documentari Dalle torri alla luna, l’Italia dello spazio, Luna Italiana, l’area sud-est del territorio romano dove il Teatro Tor Bella Monaca convive e dialoga con Istituzioni ed Enti di ricerca dedicati alla cultura, alla scienza e alla formazione.

E ancora uno sguardo all’intrattenimento familiare con le sezioni Cinema Family a cura dell’Istituto Luce e Agenzia Spaziale Italiana e il film Non ci resta che il crimine di Massimiliano Bruno e Avvistamenti KIDS a cura di Biblioteche di Roma, dedicato ai più piccoli con la proiezione del film di animazione La regina delle nevi: la terra degli specchi di Robert Lence.

Avvistamenti termina domenica 19 settembre all’insegna della musica: il Teatro Tor Bella Monaca, Biblioteche di Roma e Istituto Luce propongono il concerto Dai Balcani al Mar Baltico: Musiche Ebraiche della "Zona Di Residenza" con Gabriele Coen e New Klezmer Trio e i film  Bohemian Rhapsody di Bryan Singer e I wish I was like you di Luca Onorati dedicati rispettivamente ai Queen e ai Nirvana.

Le proiezioni sono a ingresso gratuito su prenotazione.

Info 06/2010579 e promozione@teatrotorbellamonaca.it

Scarica il programma su culture.roma.it.

PROGRAMMA

lunedì 13 settembre

ore 19.45

Saluti istituzionali

Presentazione della IV edizione di Avvistamenti

CINEMA E SPORT

a cura di Biblioteche di Roma - Istituto Luce

ore 21

Butterfly

regia di Alessandro Cassigoli, Casey Kauffmann (Italia, 2019, 80’)

Un omaggio a Irma Testa, la ventitreenne di Torre Annunziata che ha portato il pugilato italiano femminile per la prima volta nella storia sul podio olimpico ai Giochi di Tokyo 2020, conquistando la medaglia di bronzo. Il film racconta la storia di formazione di Irma seguita intimamente dai sedici ai diciannove anni, attraverso gioie, speranze e una dura sconfitta che cambierà lei e la sua vita.

Gli autori saranno presenti in sala.

ore 22.45

La boxe dei quartieri

regia di Mariella Bussolati (Italia, 2020, 60’)

In questo momento in cui la boxe ha un grande successo, non sono tanto le palestre federali a essere affollate ma quelle popolari, che si trovano in luoghi marginali e spazi occupati. Proprio qui, fuori dai circuiti ufficiali, si scopre che la boxe è lontana da tutti gli stereotipi che porta con sé e torna a essere un’arte nobile: non è una boxe solo per maschi, ma anche per donne, non è una boxe solo per giovani ma anche per anziani, e soprattutto, è una boxe antifascista, antirazzista e antisessista.

OLTRE LA CITTÀ: CINEMA E PERIFERIE

a cura di RIF Museo delle Periferie

martedì 14 settembre

ore 19

Dove ricomincia la città. L'Italia delle periferie. Reportage dai luoghi in cui si costruisce un Paese diverso

di Francesco Erbani (ed. Manni, 2021)

Dialogano con l’autore l’urbanista Carlo Cellamare e il direttore del Museo delle periferie Giorgio de Finis. 

ore 20,30

Punta Sacra

regia di Francesca Mazzoleni (Italia, 2020, 96’)

Un racconto, fra realismo e proiezioni nell’immaginario, dedicato alla vita della comunità̀ dell'Idroscalo di Ostia, oggi composta da 500 famiglie. Su tutte, quella di Franca, capostipite di una famiglia completamente al femminile, narratrice e motore delle storie che rendono vivo quel lembo di terra. E un desiderio su tutto: poter continuare a vivere in quel luogo, che è casa. La regista Francesca Mazzoleni sarà presente in sala.

a seguire,

Space Metropoliz

regia di Fabrizio Boni e Giorgio de Finis (Italia, 2012, 60’)

Il viaggio fanta-realista di una comunità di migranti e precari insediata in una ex fabbrica di salami alla volta della Luna. Una storia di fantascienza, e di convivenza, di condivisione e di impegno politico. La storia di un’occupazione e di una provocazione artistica, di un’astronave e di un museo. 

Gli autori saranno presenti in sala.

CINEMA E SCIENZA

a cura dell’Agenzia Spaziale Italiana - Istituto Luce

mercoledì 15 settembre

ore 19.30

Dalle torri alla luna

regia di Marco Spagnoli (Italia, 2021, 20’)

Nel quadro più ampio del Protocollo di intesa “Economia della Scienza e della Conoscenza” promosso dal MIUR, l’Università di Roma Tor Vergata, ENEA, CNR, INFN, INAF, ASI, il Municipio Roma VI e il Comune di Frascati collaborano al progetto Smart Urban Sustainable Area - SUSA finanziato dal MIUR.

Il mini-documentario descrive il progetto che si prefigge di valorizzare in chiave inclusiva l’area sud-est del territorio romano, rendendolo un distretto di scienza e conoscenza tramite la diffusione della formazione, della ricerca e della tecnologia.

ore 20.30 

Presentazione del documentario

L’Italia dello Spazio (in produzione)

di Marco Spagnoli e Francesco Rea

regia di Marco Spagnoli (Italia 2021)

Utilizzando materiale fotografico e video di archivio dell’Agenzia Spaziale Italiana, Rai e Istituto Luce, il documentario, prodotto dall’Istituto Luce, ripercorre la storia della conquista dello spazio seguendo il punto di vista italiano e raccontando il grande contributo che l’Italia, attraverso ASI ed ESA, sta dando all’esplorazione dell’ultima frontiera.

ore 21.30

Luna Italiana

regia di Marco Spagnoli (Italia, 2019, 52’)

Ispirato al libro di Renato Cantore, Dalla Terra alla Luna, Rocco Petrone, l’Italiano dell’Apollo 11’, (Rubbettino 2019), il documentario è il racconto della carriera di Rocco Petrone. Figlio di immigrati della Basilicata, si laurea in ingegneria al MIT, entrando nel leggendario gruppo di ingegneri che a Hunstville, in Alabama, fondarono il nucleo di quella che nel 1958 sarebbe diventata la NASA, realizzando la promessa di John Fitzgerald Kennedy di portare l’uomo sulla Luna prima della fine degli anni Sessanta.

giovedì 16 settembre

ore 20.30

Nessuno mi troverà 

regia di Egidio Eronico (Italia, 2015 75’)

Il 26 marzo del 1938 a soli 31 anni, scompare senza lasciare traccia e spiegazioni Ettore Majorana, forse il più grande fisico teorico italiano del ‘900. Attraverso documenti, immagini d’archivio, animazioni da graphic novel, testimonianze, il documentario analizza le ipotesi investigative e scandaglia quel mare di mistero chiamato Ettore Majorana.

venerdì 17 settembre

CINEMA FAMILY

a cura dell’Istituto Luce - Agenzia Spaziale Italiana

ore 20.30

Non ci resta che il crimine

regia di Massimiliano Bruno (Italia, 2019, 102’)

con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Ilenia Pastorelli

Un gruppo di amici crede di avere un’idea geniale per fare soldi facili, raccontare ai turisti le gesta della Banda della Magliana ripercorrendo i luoghi del loro agire. Ma uno scherzo del destino lì fa imbattere in un ponte temporale detto di Rosen-Einstein che li catapulta negli Anni Ottanta al cospetto dei protagonisti dei loro racconti.

AVVISTAMENTI KIDS

a cura di Biblioteche di Roma

presso il Teatro di Tor Bella Monaca, Via Bruno Cirino

sabato 18 settembre 
ore 17.30

La regina delle nevi: la terra degli specchi

regia di Robert Lence, Aleksey Tsitsilin (Russia, 2018, 90’)

Un potente re ha quasi perso la sua famiglia a causa delle cattive azione della Regina delle Nevi. Trova così un modo per bandire la magia dal mondo e di intrappolare coloro che sono dotati di poteri magici a Mirrorlands. L'unica persona in grado di fermarlo e mantenere la magia nel mondo è Gerda, che non ha mai smesso di aver fede nella gentilezza e nell'amicizia.

CINEMA E MUSICA

a cura di Teatro Tor Bella Monaca - Biblioteche di Roma - Istituto Luce

domenica 19 settembre

ore 18

DAI BALCANI AL MAR BALTICO: MUSICHE EBRAICHE DELLA “ZONA DI RESIDENZA”

Itinerari Musicali 2021 a cura di Roma Sinfonietta, Direzione Artistica Luigi Lanzillott
Gabriele Coen | New Klezmer Trio
Gabriele Coen sax soprano e clarinetto
Gianluca Casadei fisarmonica
Marco Loddo contrabbasso

Il klezmer interpretato in chiave jazz: un viaggio musicale attraverso la “Zona di residenza”, le sconfinate regioni dell’Impero russo lungo il suo confine occidentale, in cui gli ebrei avevano l’obbligo di risiedere in permanenza, e oltre la quale di solito la residenza era interdetta agli ebrei.

Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

ore 20,30

Bohemian Rhapsody

regia di Bryan Singer (Gran Bretagna, USA, 2018, 134')

Il film ripercorre l'ascesa fulminea dei Queen attraverso le loro canzoni iconiche e il suono rivoluzionario, mentre l'esistenza di Freddie Mercury, l'anima della band, va alla deriva a causa dei suoi eccessi. Tutto questo alla vigilia del Live Aid, una delle più grandi esibizioni nella storia della musica rock.

A seguire, proiezione del documentario

I wish I was like you

regia di Luca Onorati (Italia, 2019, 55’)

Luca Onorati e Francesco Gargamelli viaggiano attraverso i loro ricordi di gioventù raccontando il concerto dei Nirvana del 1994, e si ritrovano con altri “reduci” per una piccola celebrazione.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE