SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

"Una notte di Salomè" al teatro Lo Spazio, regia di Riccardo D'Alessandro

Le due protagoniste vivono due matrimoni difficili e in più senza il conforto di figli che, per motivi diversi, non hanno potuto avere. Una è un’attrice, l’altra la proprietaria di un bar. Le due cominciano a parlare delle loro solitudini. Il loro incontro darà una svolta alle loro vite.

printDi :: 03 gennaio 2024 20:14
Una notte di Salomè locandina teatro

Una notte di Salomè locandina teatro

(AGR) Notte, quasi mattino; un vecchio pub di periferia è il luogo in cui si incontrano due donne, dal passato e dalla vita completamente antitetici. Mentre la tenutaria del pub sta pulendo il locale, lasciato quasi abbandonato dal marito alcolizzato che dorme in un angolo, bussa alla porta una donna, con un cappello in testa e una grande borsa, dai modi alquanto strani. Sembra voler nascondere la sua identità; chiede di bere un whisky.

La padrona del locale Desideria inizialmente la scambia per una prostituta e non vuole acconsentire a servirla, tanto più che ormai il locale è chiuso; ma poi si rende conto che si tratta della famosa attrice Veronica Lopez, il suo idolo. Desideria e Veronica hanno occasione di fare amicizia e raccontarsi le loro vite, i fallimenti affettivi, soprattutto i sogni infranti: il matrimonio che desideravano è stato frutto di dolore e afflizione. La mancanza di un figlio e l’impossibilità di essere madre, ha generato frustrazione e sete di rivalsa e vendetta proprio sul quel compagno che non le ha comprese, o tutelate.

NOTE DI REGIA

La notte, spesso, ha il potere di trasformare le cose rendendole sfocate e affascinanti. Si rischia di perdersi osservando la luna che porta ai pensieri, alle riflessioni più intime e dolorose.A volte si ha la possibilità di dialogare ma soprattutto di ascoltare e nel silenzio di uno sguardo di riconoscersi. Il tempo è sospeso in uno spazio calmo e avvolgente che lascia spazio al ricordo…agli amori finiti e violenti, alle debolezze e la voglia di rivalsa. In quell’istante si torna ad essere liberi fino a quando la luce dell’alba ci riporta alla realtà e ci invita a ricominciare, a rivestirsi del proprio personaggio e tornare alla frenesia del giorno.In questa notte, in questa bolla magica e sospesa, in un bar di periferia parte la storia di Daisy e Veronica.“Anche questa volta come è stato per “bello e impossibile” ho deciso di portare in scena un testo contemporaneo che getta le basi su un classico della letteratura.

È sempre molto affascinante notare come gli essere umani, nonostante l’evoluzione del nostro tempo, siano mossi dagli stessi istinti e bisogni e anche nella nostra epoca purtroppo l’eros e il thanatos si incontrano molto spesso. Realtà e leggenda si mescolano in uno spazio e un tempo attuale.”Riccardo D’Alessandro

UNA NOTTE DI SALOMÈ

di EMANUELE VACCHETTO

regia RICCARDO D’ALESSANDRO

CON BEATRICE GATTAI e NOEMI SFERLAZZA

Assistenti Alla Regia Aurora Cataldi, Lorenzo Carducci

Scene E Costumi Nicola Civinini

Grafiche Alex Torcolacci

TEATRO LO SPAZIO dall'11 al 14 gennaio

Via Locri 42, Roma

informazioni e prenotazioni 339 775 9351 / 06 77204149 - info@teatrolospazio.it

giov – sab h 21:00 – dom h 17.00

prezzo biglietto 15,00€ - disponibili su www.teatrolospazio.it

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE