SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, "Fight For (Y)our Rights" la nuova opera della Street Artist Laika, "omaggio" al mese del Pride

L’opera riprende una celebre immagine del poster del film di Clint Eastwood “Flags of our fathers” e Laika l'ha trasformata in chiave queer. Il poster è stato affisso in via Labicana, a pochi passi dalla gay street ed è un omaggio al mese del PRIDE.

printDi :: 09 giugno 2023 09:11
Fight for (Y)our Rights l'opera della strett artist Laika

Fight for (Y)our Rights l'opera della strett artist Laika

(AGR)  Nella notte tra l'8 e il 9 giugno è apparsa una nuova opera della street artist Laika dal titolo "FIGHT FOR (Y)OUR RIGHTS". Il poster è stato affisso in via Labicana, a pochi passi dalla gay street ed è un omaggio al mese del PRIDE.
L’opera riprende una celebre immagine del poster del film di Clint Eastwood “Flags of our fathers” e Laika la trasforma in chiave queer.
“Ogni anno questo è un mese speciale: è la celebrazione di tutte le lotte fatte fino adesso contro discriminazione e violenza nei confronti della comunità LGBTQIA+ e di tutte quelle che verranno.È una gioia vedere come ogni anno siamo sempre di più a scendere in piazza, è però molto triste vedere una parte del paese e soprattutto del governo che fa di tutto per cancellare anni di battaglie. Nel 2023 non si può più continuare a credere ostinatamente che il sesso, l’amore e la famiglia siano giuste solo se tra uomo e donna”, ha dichiarato l’artista.

In polemica con il Governo, la Regione Lazio che ha da poco deciso di ritirare il patrocinio al Roma Pride, ma anche la Regione Lombardia, Laika ha continuato: “Mi rivolgo a questo governo di destra, ma anche a parte dell’opposizione, gli stessi che hanno contribuito ad affossare il DDL ZAN per esempio, e alla Regione Lazio: smettete di evitare l’inevitabile, di cancellare i diritti in nome di una realtà che non esiste, che è solo nelle vostre teste. Così siete voi ad essere contro natura!”.
E per finire un appello, un vero e proprio monito a non smettere di lottare per i diritti di tutti: “Faccio un appello ad ogni essere umano di questo paese e non solo. Lottate per i diritti civili, per cancellare le discriminazioni, per eliminare la violenza e l’omotransfobia. Ricordatevi che I NOSTRI DIRITTI SONO I VOSTRI e viceversa. Combattiamo insieme! Combattiamo anche per l’Uganda, dove è stata istituita la pena di morte per il reato di Omosessualità, a questo paese e alla sua comunità LGBTQIA+ voglio rivolgere un pensiero speciale”, ha concluso Laika.

foto da comunicato stampa

Photo gallery

Fight for (Y)our Rights l'opera della strett artist Laika su via Labicana

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE