SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Passoscuro, scuola e Italia Nostra insieme per far conoscere il museo di Salvo D'Acquisto

La scuola “Erminio Carlini” di Passoscuro e Italia Nostra insieme in occasione dei100 anni della nascita di Salvo d’Acquisto per far conoscere il sacrificio di Salvo e il nuovo museo allestito dai Carabinieri alla Torre di Palidoro

printDi :: 28 ottobre 2020 20:25
Disegno ragazzi Passo Scuro

Disegno ragazzi Passo Scuro

(AGR) Non appena l’emergenza Covid lo consentirà, il Museo Salvo d’Acquisto alla Torre di Palidoro ospiterà gli alunni dell’Istituto Comprensivo Fregene Passoscuro, per una visita guidata aperta ai genitori e alla popolazione, in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra.

Sarà un primo omaggio pubblico alla figura del giovane vicebrigadiere dei Carabinieri che il 23 settembre 1943 si dichiarò responsabile di un presunto attentato contro i militari tedeschi per salvare 22 persone, innocenti come lui, dalla rappresaglia nazista.

A questa iniziativa ne seguiranno altre nel 2021, per ricordare, accanto a Salvo d’Acquisto, anche Antonio Cederna, “Giusto dell’Ambiente”. Questo l’annuncio a seguito della Giornata del 15 ottobre 2020, il primo evento che ha avuto come protagonista proprio il Museo Salvo d’Acquisto appena inaugurato, in videoconferenza con gli allievi della classe 5° A del plesso di Passoscuro.

All’appuntamento, organizzato nei 100 anni dalla nascita hanno partecipato presso il Museo il Direttore Gen. Franco Pischedda, la Dirigente scolastica Maria Spinavaria e la Presidente Nazionale di Italia Nostra Ebe Giacometti. Intervenuti anche Luca Bragalli della Commissione di Riserva e Flavia Clementina Calciolari, Assessora alle Attività Produttive del Comune di Fiumicino. Moderatrice Anna Longo della sezione di Italia Nostra Litorale Romano. In collegamento sulla piattaforma “zoom”, i ragazzi della 5° A della scuola “Erminio Carlini”, con le insegnanti Stefania Bragaglia e Rita Diamanti, hanno dapprima ascoltato gli interventi, focalizzati sulla figura di Salvo e sul valore del suo gesto coraggioso, e poi hanno recitato i propri contributi (pensieri e riflessioni scaturiti da un percorso di studio).

Accanto a Salvo d’Acquisto, si è voluto ricordare Antonio Cederna “Giusto dell’Ambiente”, nato il 27 ottobre 1921, inaugurando così simbolicamente le celebrazioni per il centenario della nascita del grande ambientalista padre della Riserva del Litorale. In chiusura della giornata, la Dirigente Spinavaria ha donato al Direttore Pichedda un disegno fatto dai ragazzi raffigurante il sacrificio di Salvo, che ha prontamente trovato spazio nella nuova sala dedicata “Al Sacrificio e al Valore” del Museo Storico dei Carabinieri a Roma.

“Il Museo Salvo d’Acquisto – sottolinea Italia Nostra Litorale Romano - inaugurato il 23 settembre scorso, connette la nostra storia recente a quella passata, e alla valenza ambientale. Infatti la sua sede, la Torre Perla di Palidoro, luogo della fucilazione di Salvo, è un importante elemento dell’antico sistema di difesa costiero, inserito nel suggestivo paesaggio della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano. La Torre Perla, per anni chiusa e abbandonata al degrado, è stata restaurata dalla Regione Lazio e dall’Arma dei Carabinieri che ha dato vita al Museo”.

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE