SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Il teatro in "giallo", il pubblico deve scoprire l'assassino

Il pubblico nei gialli teatrali della "Compagnia dei delitti e delle pentole" viene chiamato a scoprire il colpevole, il movente, l’arma. Non si tratta, quindi, di un semplice spettacolo, ma di un gioco in cui la "quarta parete" cade nel rapporto diretto.

printDi :: 07 ottobre 2021 09:49
compagnia dei delitti e delle pentole

compagnia dei delitti e delle pentole

(AGR) di Ginevra Amadio

Un laboratorio teatrale multiforme, immersivo, in cui essere protagonisti della propria storia. Questo è Teatro in giallo, nato dalla mente di un soggetto d’eccezione: “La compagnia dei delitti e delle pentole”. Orietta Bernardi, libraia del BrucoTondo di Ostia e anima del progetto, descrive quest’avventura come un bisogno spontaneo, frutto del desiderio «di fare qualcosa di divertente insieme».

«Può sembrare un’idea leggera, o banale, ma se ci pensiamo bene non è del tutto vero. A volte associamo al divertimento una concezione di poca cura, siamo soliti accostarlo a qualcosa di superficiale, ma esso è gioia, piacevolezza, un’idea che non comporta – o almeno non dovrebbe – alcun giudizio negativo». È questa levità il motore di Teatro in giallo, che vanta una lista di spettacoli di primordine, da “Vissi d’arte” a “Omicidio a fumetti”, da “Tutte pazze per Freud” all’ultimo nato “Pellicole e sospetti: le indagini dell’Ispettrice Trabocchetti”.

«I gialli, o le detective stories come vengono chiamate in inglese, sono intriganti, affascinanti», dichiara ancora Bernardi. «È a questo genere che guardano le proposte dei nostri corsi, modellate sui nobili precedenti di Agatha Christie o di Arthur Conan Doyle, maestri dell’intrigo, della suspense, della deduzione». La peculiarità di Teatro in giallo risiede però nella vena comica, in quel sottile piano ironico che rompe le superficie del quotidiano. «Il laboratorio si rivolge agli adulti, dai 16 anni in su. Gli esercizi corporei, insieme alle tecniche di recitazione e ai vari tipi di linguaggio teatrale diventano la base su cui costruire lo spettacolo, dove interpretare improbabili vedove, ospiti misteriosi, nervosi maggiordomi… nonché ovviamente assassini».

E il pubblico? «Nei nostri gialli viene chiamato a scoprire il colpevole, il movente, l’arma. Non si tratta, quindi, di un semplice spettacolo, ma di un gioco in cui la famosa quarta parete cade nel rapporto diretto. A proposito, anche il nome della Compagnia nasconde un gioco di parole: quanti sono pronti a scoprirlo?».

Se interessati, Teatro in giallo vi aspetta venerdì 8 Ottobre alle 20:30 in Via Mare di Bering 42, Lido di Ostia, per una prova gratuita.

Per info e prenotazioni: 33329925291

Photo gallery

locandina teatro in giallo

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE