SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

“Il gruppo come cura”....nel suo ultimo libro il neuropsichiatra Claudio Neri racconta il suo metodo di lavoro

E' arrivato nelle librerie per Cortina Editore il nuovo saggio del neuropsichiatra e seguito ideale del successo letterario dello stesso autore, tradotto in cinque lingue: “Gruppo”, oltre 13 mila copie vendute in Italia.

printDi :: 30 aprile 2021 09:33
psichiatra Claudio Neri

psichiatra Claudio Neri

(AGR) di Donatella Gimigliano

È uscito in questi giorni nelle librerie “Il gruppo come cura” (Cortina Editore), il nuovo lavoro di Claudio Neri, neuropsichiatra, docente presso le Università di Roma “La Sapienza” e di Torino e visiting professor dell’Università Lumière-Lyon II. Il testo affronta il tema dell’analisi di gruppo facendo uso di due distinte modalità di narrazione. La prima illustra idee e teorie con la presentazione dei protagonisti: l’analista, il gruppo stesso e le persone che lo compongono. Nella seconda parte, attraverso il racconto di sette sequenze di sessioni di analisi, Neri mette in luce le funzioni-idea capaci di trasformare un gruppo in un gruppo analitico.

Il libro costituisce il seguito ideale di “Gruppo” (Cortina Editore, 2017), che ha venduto più di 13.000 copie in Italia, è uscito in due edizioni in Francia (Dunod e Érès) ed è stato tradotto in inglese (Jessica Kingley), tedesco (Psychosozial-verlag), spagnolo (Nueva Visión) e portoghese (Imago editora). “Gruppo” aveva come tema la struttura del gruppo analitico, mentre “Il gruppo come cura” si concentra sulla clinica e presta particolare attenzione al tema dei fattori e dei processi terapeutici specifici. “Questo libro – spiega l’autore - nasce da un’esigenza profondamente sentita. Ho avvertito che era mio compito trasmettere il metodo di lavoro che avevo messo a punto in tanti anni e che si era dimostrato utile ed efficace. Mi auguro che possa trovare posto nella “cassetta degli attrezzi” di psicologi, psicoterapisti, psichiatri, operatori di comunità e infermieri. Spero inoltre che gli studenti di psichiatria e di psicologia possano trovarlo utile per avvicinarsi all’analisi di gruppo”.

Scritto in modo fluido e accattivante, “Il gruppo come cura” è basato soprattutto sulla clinica e si muove all'interno di riferimenti teorici e letterari di ampio respiro, facendo uso di un linguaggio personale e fruibile anche a chi non è addentro allo studio e alla clinica dei gruppi perché in grado di tradurre e interpretare concetti anche molto complessi della psicoanalisi. Neri mette così a disposizione di tutti la sua lunga esperienza nel campo individuale e dei gruppi, a partire dai primi paradigmi teorici e dagli avamposti clinici perseguiti nell'ambito del Centro Ricerche di gruppo Il Pollaiolo, insieme ad altri pionieri che hanno tracciato le prime orme in Italia sullo studio dei gruppi.

Claudio Neri

È autore e curatore di numerosi volumi, tra i quali Gruppo (2017, Cortina Editore, Milano), Fare gruppo nelle istituzioni (2014, Franco Angeli, Roma), Il gruppo esperienziale (2011, Cortina Editore, Milano), I sogni nella psicoterapia di gruppo (2005, Borla, Roma), Y el grupo creo al hombre (2004, Biblioteca Nueva, Madrid), Letture Bioniane (1994, Borla, Roma), Fusionalità (1990, Borla, Roma). È professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica della Sapienza, Università di Roma, la Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino e la Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica dell’Università degli Studi di Torino. Ha insegnato per diversi anni a Lione, Parigi e Losanna. È membro ordinario con funzioni didattiche della Società Psicoanalitica Italiana (SPI) e della International Psychoanalytic Association (IPA). È socio fondatore della International Field Theory Association (IFTA) e della International Organisation of Group Analytic Psychotherapy (IOGAP).

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE