SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

"Guida inutile di Roma, luoghi e storie della città di un tempo" il libro di Stefano Caviglia

Una mappa per collegare la Roma di ieri a quella di oggi, la rivoluzione urbanistica iniziata come capitale d'Italia e durata 150 anni. "E’ una Roma che oggi si può vedere solo attraverso immagini e descrizioni del passato" spiega l'autore

printDi :: 01 dicembre 2020 20:28
Guida inutile di Roma, luoghi e storie della città di un tempo il libro di Stefano Caviglia

(AGR) Una mappa per collegare la Roma di ieri a quella di oggi. L’ha realizzata il giornalista Stefano Caviglia con il suo "Guida inutile di Roma, luoghi e storie dalla città di un tempo" appena arrivato in libreria per l’editore Intra Moenia (prezzo di copertina: euro 18,90).  Il volume ricostruisce con uno stile semplice e divulgativo, ma ricco di particolari, la storia dei luoghi più importanti della città. E soprattutto ne mette in luce le trasformazioni lungo i 150 anni trascorsi dal suo ingresso nel Regno d’Italia come capitale, quando le mura Aureliane distavano chilometri e chilometri dall’abitato e la popolazione superava appena le 220 mila anime.

  

Non c’è quasi zona della vecchia Roma che resti fuori da questo racconto, che si intreccia inevitabilmente con numerosi episodi della grande storia della città. Si va dall’Esquilino a via del Corso, da piazza Venezia al Campidoglio e ai Fori, da Borgo al Tevere e al vecchio ghetto, per citare solo alcuni dei luoghi di cui si descrivono i cambiamenti, spesso così profondi da renderli irriconoscibili, come mostra la straordinaria serie di foto d’epoca che accompagna il testo.

E’ una Roma che oggi si può vedere solo attraverso immagini e descrizioni del passato. Da qui la scelta di un titolo volutamente paradossale. Guida inutile, precisa l’autore nell’introduzione, "nel senso che non potrà servire da indice delle tappe canoniche di una visita in città. Perfettamente adatta, invece, questa è almeno l’intenzione, a osservare più in profondità (e a percepire con più intensità) ciò che essa offre, in modo così abbondante, ai nostri occhi".

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE