SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Gianni Maritati presenta: Cristiani contro 2, i grandi dissidenti della letteratura italiana, da Dante a Camilleri

Nell’ambito della rassegna letteraria “Letture d’ombra” di Palazzo Merulana, giovedì 17 giugno alle ore 18 è in programma un incontro con Gianni Maritati, giornalista Rai e scrittore, che presenta il sequel "Cristiani contro" il suo primo lavoro del 2017

printDi :: 16 giugno 2021 10:34
copertina Cristiani Contro 2

copertina Cristiani Contro 2

(AGR) Sarà un’estate ricca di appuntamenti quella che Palazzo Merulana, nato dalla sinergia tra Fondazione Elena e Claudio Cerasi e CoopCulture, proporrà al pubblico romano, che potrà seguire ogni evento in sicurezza, nel rispetto delle norme anti-covid. Tra i vari appuntamenti il primo a partire è la rassegna letteraria “Letture D’Ombra” che fino al 15 luglio proporrà al pubblico una serie di incontri in gran parte dedicati a temi dell'attualità o del contemporaneo attraverso i diversi generi letterari, dalla narrativa al giallo, dalla poesia alla saggistica, finalizzata alla promozione della lettura e della scrittura, di autori affermati o di quelli che lo diventeranno.

Giovedì 17 giugno alle ore 18 Palazzo Merulana ospiterà la presentazione del libro di Gianni Maritati “Cristiani Contro 2 I grandi dissidenti della letteratura italiana da Dante a Camilleri”. Presenta Catia Fierli.

Sequel di “Cristiani contro”, uscito con l’Editrice Tau nel 2017 e il sottotitolo: “I grandi ‘dissidenti’ della letteratura italiana da Iacopone a Umberto Eco”. È venuto il momento di aggiungere altre dodici grandi voci di poeti e narratori che dal Trecento ai nostri giorni hanno raccontato la loro esperienza in rapporto al mistero di Dio, al cammino spirituale e istituzionale della Chiesa e alla dimensione del sacro in generale: Dante Alighieri, Nicolò Machiavelli, Torquato Tasso, Giovanni Verga, Grazia Deledda, Clemente Rebora, Cesare Pavese, Mario Pomilio, Luigi Santucci, Italo Alighiero Chiusano, Alda Merini e Andrea Camilleri.

Il criterio di scelta e di proposta rimane lo stesso: scrittori e scrittrici che hanno donato alla pagina un approccio problematico e complesso ma sempre originale e creativo al "problema religioso", anche al di là della rispettiva posizione ufficiale o ufficialmente riconosciuta. Lungo questo sentiero, le sorprese e perfino i colpi di scena non mancano certamente. Un ateo o un agnostico può leggere proficuamente i romanzi dei cattolici Pomilio o Santucci e viceversa un cattolico può accostarsi con fiducia a quelli di Pavese e Camilleri.

L'esperienza umana, unita alla sincerità e alla coerenza intellettuale, diventa grande letteratura e la grande letteratura non ha confini. Così, spesso lo scrivere "contro" è scrivere "per": per una umanità rinnovata, veramente libera, che fa della fede una dimensione da rispettare profondamente o da vivere in tutta la sua purezza e in tutta la sua credibilità. Resta anche l'invito a scoprire e a riscoprire questi autori in modo autonomo e creativo, senza pregiudizi di nessun tipo; a leggere le loro poesie e i loro romanzi (a volte poco noti o dimenticati) come un grande contributo di civiltà e una inesauribile, fantastica avventura.

L’autore Gianni Maritati Giornalista professionista dal 1991, dopo aver lavorato alcuni anni alla Radio Vaticana, dal 1993 è al Tg1 della Rai, dov'è vice caporedattore nella Redazione cultura e spettacoli. Modalità di Partecipazione Gli eventi sono riservati ad un max di 50 persone nel rispetto delle norme di sicurezza sul distanziamento anti-covid. Prenotazione consigliata e ingresso libero sino ad esaurimento posti

Photo gallery

Gianni Maritati mostra il suo libro

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE