SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ferite di guerra….Pino Rampolla racconta il dolore e la disperazione dei bambini

Sabato 19 e domenica 20 marzo in piazza Anco Marzio sarà inaugurata e visibile per tutti la mostra di Pino Rampolla denominata “Ferite di guerra”, organizzata in collaborazione con la Pro loco Ostia Mare di Roma ed ospitata nei giardini della piazza.

printDi :: 17 marzo 2022 22:58
Ferite di guerra (la foto è stata ritoccata per coprire il volto del minore)

Ferite di guerra (la foto è stata ritoccata per coprire il volto del minore)

(AGR) "I bambini che hanno visto la guerra, sono l’unica speranza di pace” (Papa Giovanni Paolo II), si parte da qui, da questa frase del Papa per introdurre la mostra fotografica che Pino Rampolla ha realizzato con immagini choc, che raccontano il dolore, la disperazione, ma anche la fierezza. Sabato 19 e domenica 20 marzo in piazza Anco Marzio sarà inaugurata e visibile per tutti la mostra di Pino Rampolla denominata “Ferite di guerra”, organizzata in collaborazione con la Pro loco Ostia Mare di Roma ed ospitata nei giardini della piazza.

“I bambini e le guerre. Questo è Il tema della mia mostra fotografica – spiega Pino Rampolla - sono 15 immagini in bianco e nero formato 70x100, realizzate in Iraq e in un campo profughi del Malawi, che si pongono l’obiettivo di scuotere le coscienze riguardo le atrocità della guerra e, soprattutto, dei suoi effetti sui bambini: uccisi, sfigurati da cicatrici sia fisiche che psicologiche che porteranno con sé per tutta la vita. I bambini e le bambine sono sempre le prime vittime sacrificali di un conflitto. Vittime incolpevoli e inconsapevoli che perdono in un attimo l’innocenza dell’infanzia, l’arcobaleno della vita, il gusto del futuro”. La mostra gode del Patrocinio del Municipio Roma X. Accompagna la mostra un depliant con la testimonianza di Gianni Maritati, giornalista del Tg1 Rai cultura. Inaugurazione sabato 19 marzo alle ore 17.00.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE