SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Vittorio Emanuele, occupati anche i locali dell'ex-Centro Islamico

Denuncia di Andrea Rapisarda (segretario di Ostia Protagonista) e Stefano Barletta (coordinatore di Ostia Protagonista) sullo stato della ex-colonia sul lungomare. Sembra che l'ex-centro islamico sia utilizzato come deposito di merce dagli ambulanti

printDi :: 17 agosto 2020 20:16
Vittorio Emanuele, occupati anche i locali dell'ex-Centro Islamico

(AGR) “È palese che la sindaca Raggi abbia lasciato la zona circostante alla ex Colonia Vittorio Emanuele in mano agli occupanti e sbandati che bivaccano in quel quadrante. Per accedere agli spazi esterni dell’ex Ufficio Tecnico del X Municipio che affaccia sul mare lungo il Lungomare Paolo Toscanelli, ormai si deve chiedere il permesso a chi bivacca ’24 ore su 24’ in quei luoghi altrimenti si rischia di essere aggrediti. E' la conseguenza di quando si lascia la zona delle Repubbliche Marinare e di Giuliano da Sangallo nella totale illegalità. Una situazione incresciosa quella dell' illegalità che da anni si stanno palesando tra la struttura dell’ex Colonia Vittorio Emanuele e gli spazi di quello che è stato l’Ufficio Tecnico sul mare.

Ultimamente anche i locali dell’ex Centro Islamico nella Vittorio Emanuele sono stati occupati, abitati da svariate persone e fungendo da deposito per la merce degli ambulanti irregolari. Non di rado da queste aree della Vittorio Emanuele è stato possibile osservare persone uscire con snack o  bevande, nonostante quegli spazi siano del Comune di Roma Capitale e attualmente non vedano nessuna realtà con un regolare contratto d’affitto per fruire di quei locali. Gravosità che si ripetono negli spazi dell’ex Ufficio Tecnico, dove diversi sbandati hanno costruito una loro favelas sul lato del mare e chiudono l’accesso a ogni cittadino che legittimamente vuole denunciare questi fatti e far riappropriare la cittadinanza di un bene pubblico.

Una condizione che oltre a creare difficoltà per il turismo balneare, provoca insicurezza ed allarme tre i cittadini resi9denti nei quartieri circostanti alla Vittorio Emanuele e le numerose attività commerciali presenti nel raggio di poche centinaia di metri”.

Così dichiarano in una nota Andrea Rapisarda (segretario di Ostia Protagonista) e Stefano Barletta (coordinatore di Ostia Protagonista).

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE