SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Tunisia, Foad Aodi(Co-mai);Una decisione storica del presidente Kais che ascolta il popolo e licenzia la politica

Amsi, Co-mai e UMEM; In Tunisia 563.930 contagiati e 18 mila morti, in Africa più di 6.4 contagiati,162.875 morti e circa 1,5% vaccinati, il programma Covax ha fallito, chi sbaglia paga e non solo in Tunisia

printDi :: 26 luglio 2021 17:07
Tunisia, Foad Aodi(Co-mai);Una decisione storica del presidente Kais che ascolta il popolo e licenzia la politica

(AGR) il 25 Luglio è stata una giornata molto tesa in Tunisia con numerose manifestazioni da parte del popolo tunisino, in maggioranza giovani, per numerosi motivi che vanno dalla crisi politica, economica, aumento della disoccupazione e dell'immigrazione irregolare al fallimento totale nella gestione sanitaria.

La Tunisia nelle ultime settimane ha registrato numeri alti di contagi, morti, con ospedali e professionisti della sanità  al collasso, dove manca tutto medicinali, bombole di ossigeno e vaccini, come denunciamo da settimane.

Il presidente tunisino Kais Saied ha annunciato a sorpresa in tarda serata di ieri la sospensione del parlamento e il licenziamento del primo ministro Hichem Mechichi, secondo l'articolo 80 della costituzione tunisina, dopo una giornata di proteste popolari contro il sistema politico in atto.

Subito dopo l'annuncio di Saied, a seguito di una riunione di emergenza a Cartagine con i vertici della sicurezza e dell'esercito, molti cittadini si sono riversati nelle strade suonando i clacson delle automobili in segno di giubilo e festeggiamenti.

 Amsi, Co-mai e UMEMFoad Aodi, Presidente Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi)

 Amsi, Co-mai e UMEMFoad Aodi, Presidente Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi)

"Quello che è successo ieri in Tunisia è molto importante dal punto di vista politico e popolare. Ci auguriamo che tutti i paesi di buona volontà, la Commissione Europea e i paesi arabi possano aiutare subito la Tunisia nell'affrontare la grave crisi sanitaria e della pandemia. Ad oggi la Tunisia ha ricevuto aiuti e più di 3,2 milioni di dosi; con la previsione di superare le 5 milioni di dosi dopo la metà di agosto, tutto in donazione e con aiuti dalla Cina, Francia, Algeria, Egitto , Italia, Arabia Saudita, Qatar, Emirati Arabi. La Tunisia è nella quarta ondata e registra più di 563.930 contagiati e 18 mila morti dall'inizio della pandemia, come numerosi paesi arabi, africani e sud americani dove i numeri sono in aumento per colpa delle nuove varianti sia internazionali che locali (Algerina,Tunisina, Libica, Africane), che sono circa 27 varianti. In Africa più di 6.4 milioni di contagiati , 162.875 morti e circa 1,5% vaccinati. Il programma Covax ha fallito. Chi sbaglia paga e non solo in Tunisia. Urge sostenere la Tunisia e paesi arabi e africani; servono tamponi che hanno la capacità di identificare le nuove varianti; controllare di più l'immigrazione proveniente dai paesi entranti nella quarta ondata; fornire più vaccini; promuovere campagne di informazione giusta e responsabile 

per combattere ogni disinformazione o affermazione irresponsabile, senza evidenze scientifiche, cosi sintetizza e di nuovo denuncia  la situazione tragica in Tunisia e in Africa Foad Aodi, Presidente Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e La Comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai), membro della Commissione Salute Globale della Fnomceo che avverte Europa e Italia che sono molto seguiti in Tunisia, Africa e paesi arabi: Anche in Italia e in Europa c'è protesta in piazza e disinformazione con dichiarazioni che non aiutano ad aumentare la percentuale dei vaccinati, come quest’ultima che gira in Italia e che va chiarita subito "i vaccinati contagiano come i non vaccinati" .

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE