SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Tivoli, preso romeno violento, aveva pestato la moglie

L'uomo la picchiava abitualmente dinanzi ai tre figli piccoli. La donna esasperata l'aveva già denunciato nel 2018. Dopo l'ultima aggressione si è rivolta alla polizia. Gli agenti intervenuti hanno bloccato l'uomo che la minacciava anche dinanzi alla polizia

printDi :: 28 aprile 2020 15:16
Tivoli, preso romeno violento, aveva pestato la moglie

(AGR) Esasperata dal comportamento violento ed esplosivo e dall’ennesima aggressione da parte del convivente, una giovane mamma ha chiesto aiuto agli uomini del commissariato di Tivoli, diretti da Paola Di Corpo.  F.C. nella serata di venerdì scorso ancora una volta, aveva picchiato e minacciato di morte la propria convivente alla presenza dei tre figli minori. La situazione di disagio, di maltrattamenti e di violenza familiare andava avanti già da tempo. La prima denuncia di maltrattamenti risaliva, infatti, al 2018 e poi altre a seguire che la donna ha ricordato in lacrime e disperata per il trattamento al quale era sottoposta dinanzi ai figli.

I poliziotti, giunti tempestivamente presso l’abitazione della coppia, hanno trovato l’uomo ubriaco che,  nonostante la presenza degli agenti, ha continuato ad insultare la donna, circondata dai tre figlioletti in lacrime. La vittima, che era stata aggredita e percossa dall’uomo, in evidente stato di shock è stata soccorsa e trasportata con autoambulanza in ospedale dove è stata refertata con una prognosi di 10 giorni a causa di una lesione al torace. F.C., su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto nel carcere di Rebibbia.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE