SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, tossicodipendente aggrediva i genitori, arrestato

L’uomo, dedito al consumo di sostanze stupefacenti, pur avendo in passato iniziato percorsi di disintossicazione non li ha mai conclusi e da anni ormai aggrediva psicologicamente e fisicamente, in più occasioni e con comportamenti vessatori, i genitori.

printDi :: 20 agosto 2020 12:27
denunciato dalla Polizia di Stato per ricettazione

denunciato dalla Polizia di Stato per ricettazione

(AGR) Nella giornata di ieri gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Flaminio, diretto da Erminio Massimo Fiore, dopo un’attenta attività di indagine per i reati di estorsione e maltrattamenti in famiglia, al fine di dare esecuzione all’ordinanza del G.I.P. del Tribunale di Roma, ha rintracciato A.A., 36enne romano destinatario della misura, presso la sua abitazione e, dopo aver esperito gli atti di rito e di comunicazione all’Autorità Giudiziaria, lo ha portato a Regina Coeli a disposizione della stessa. L’uomo, dedito al consumo di sostanze stupefacenti, pur avendo in passato iniziato percorsi di disintossicazione non li ha mai portati a termine e da anni ormai aggrediva psicologicamente e fisicamente, in più occasioni e con comportamenti vessatori, i genitori che lo avevano più volte denunciato.

A.A. inoltre chiedeva continuamente soldi ai familiari, con violenze e minacce, per poter acquistare droga ed alcol e, al loro rifiuto, li aggrediva fisicamente e distruggeva il mobilio di casa oltre all’auto e ai telefoni cellulari.

Sono proseguiti  i controlli degli agenti del commissariato Colombo, diretto da Isea Ambroselli. L’attività svolta in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine Lazio, unità cinofile e Ispettori della Asl, Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione,  ha interessato prevalentemente il quartiere Garbatella ed è stata finalizzata al controllo della movida e dei relativi esercizi pubblici, nonché al contrasto della prostituzione. Durante l’operazione sono state identificate 125 persone, effettuati 5 posti di controllo e comminati 3 daspo urbani a tre prostitute sanzionate altresì per violazione del Regolamento di Polizia Urbana, in relazione al quale è stato elevato verbale ad un cliente. Nessuna violazione è stata riscontrata agli esercizi commerciali controllati.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE