SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, si sente male in stazione, i Carabinieri lo soccorrono e scoprono che era un ricercato, dimesso è finito in manette

L'uomo ha accusato un malore in piazza della stazione Tiburtina ed è stato soccorso da una pattuglia dei Carabinieri che, lo ha visto accasciarsi a terra. Condotto in ospedale dopo gli accertamenti è stato dimesso i militari però identificando l'uomo hanno scoperto che era ricercato

printDi :: 12 dicembre 2022 09:44
Carabinieri stazione Tiburtina

Carabinieri stazione Tiburtina

(AGR) Nella notte, un cittadino polacco di 63 anni ha accusato un malore in piazza della stazione Tiburtina ed è stato soccorso da una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Nomentana che, transitando in quel momento, lo ha notato accasciarsi a terra. L’uomo, che lamentava dolori al petto, è stato portato con un’ambulanza presso il pronto soccorso dell’ospedale Sandro Pertini da dove, dopo una serie di accertamenti, è stato dimesso.

Nel corso dell’identificazione dell’uomo, i Carabinieri hanno scoperto che a suo carico pendeva un ordine di carcerazione, emesso in data 21 gennaio 2021 dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Roma, dovendo espiare una pena residua definitiva pari a 7 mesi e 8 giorni di reclusione, con 400 euro di multa, per una tentata rapina in concorso, commessa a Roma nell’anno 2010.

Al termine degli accertamenti sanitari e della sua dimissione, quindi, i Carabinieri lo hanno arrestato e trattenuto in attesa del trasferimento in carcere.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE