SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, rischia la licenza il tassista che ha colpito il cliente in aeroporto

print08 dicembre 2019 22:40
Roma, rischia la licenza il tassista che ha colpito il cliente in aeroporto
(AGR) L’aggressione ad un turista in fila all’aeroporto di Fiumicino per prendere il taxi ha fatto il giro del web. Un’aggressione sotto gli occhi di tutti che ha lasciato sgomenti per le modalità folli di quanto accaduto. Immediata la condanna dell’episodio.

“E’ inaccettabile l’aggressione di un tassista ai danni di un turista. Una volta accertati fatti e circostanze chiederò il ritiro della licenza” ha detto la sindaca Virginia Raggi lasciando intendere immediate sanzioni nei confronti del responsabile. Solidarietà e vicinanza al passeggero “vittima di questo incredibile e ingiustificato episodio, che nulla ha a che vedere con il comportamento delle migliaia di tassisti che ogni giorno a Roma e in aeroporto svolgono il proprio lavoro in modo corretto e nel rispetto delle regole”, è stata espressa dalla società Aeroporti di Roma.

“L'aggressione subita da un cittadino all'aeroporto di Fiumicino da parte di un tassista è un fatto gravissimo, un episodio di violenza che il Comune di Fiumicino non può e non vuole accettare, perché mina la sicurezza dei cittadini e dei passeggeri e danneggia il buon nome della Città che ospita l'aeroporto più importante d'Italia”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.

“Fermo restando quello che deciderà di fare la sindaca di Roma Raggi – prosegue – visto che la licenza appartiene alla Capitale, posso però affermare che il tassista che si è reso protagonista di questa vicenda è persona da noi indesiderata, che non può svolgere la sua funzione pubblica nel nostro territorio. Per questo stiamo predisponendo, e lo renderemo pubblico domani, un provvedimento che gli impedirà di entrare per un certo periodo di tempo nel Comune di Fiumicino e per di più lavorare con il suo taxi all'interno dell'aeroporto. Gli sarà infatti comminato il Daspo – conclude il sindaco – una misura di prevenzione dovuta alla pericolosità del soggetto, sulla base della normativa vigente”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE