SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, portava a spasso il cane per spacciare dosi

Due arresti per detenzione ai fini di spaccio. A Termini è finito in manette un "corriere" nigeriano diretto a Firenze, trasportava circa un chilkogrammo di droga. A Prati, invece, un giovane ventenne mentre portava il cane in giro veniva sorpreso mentre cedev

printDi :: 03 aprile 2020 16:15
controlli antispaccio polfer

controlli antispaccio polfer

(AGR) Arrestati due spacciatori ieri a Roma. Il primo, probabilmente un “corriere” è stato sorpreso con un chilogrammo di marjuana.  Si tratta di un cittadino nigeriano che  è stato arrestato dalla Polizia Ferroviaria per detenzione ai fini spaccio di  sostanze stupefacenti. Lo straniero, si era presentato ai varchi alla stazione Termini, presidiati dagli agenti della Polfer, in collaborazione con l’Esercito Italiano e  Protezione Aziendale FS,  munito di biglietto per Firenze ed autocertificazione, titoli che riteneva fossero sufficienti per effettuare il viaggio. I servizi di controllo disposti per l’applicazione della normativa concernente le limitazioni alla possibilità di spostamento delle persone fisiche all’interno di tutto il  territorio nazionale lo hanno, però, incastrato.

Quando gli agenti lo hanno incalzato con domande specifiche circa i motivi del suo spostamento e del perché fosse sprovvisto di documento di identificazione, lo straniero visibilmente agitato, ha confermato di doversi recare a Firenze da un amico. I poliziotti, insospettiti dal suo atteggiamento, hanno controllato lo zaino che teneva a tracolla. L’intuizione degli agenti, rivelatasi corretta, ha permesso di trovare, ben nascosto all’interno un involucro di cellophane di colore nero contenente 1 kg. di marijuana. E’ immediatamente scattato il sequestro della droga e l’arresto dello straniero. 

Il secondo arresto su viale Mazzini. In manette è finito un ventenne che per spacciare utilizzava come “copertura” due cani che portava a spasso per il quartiere. A far capire ai poliziotti, che la passeggiata era in realtà solo un diversivo per lo spaccio, è stato uno scambio di un involucro in cambio di una banconota , avvenuto in Viale Mazzini, altezza via Tommaso Gulli con un giovane. I due sono stati immediatamente bloccati e perquisiti, B.A., è stato trovato in possesso di 20 grammi di hashish, il cliente, invece - un ragazzo di 23 anni - di 1, 6 grammi della stessa sostanza. Denunciati entrambi per la violazione della normativa per il contenimento della diffusione del COVID 19, B.A., al termine degli accertamenti, il ventenne, è stato altresì arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, mentre per il 23enne è scattata una sanzione amministrativa.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE