SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, Piazza Sempione, uno straniero di 36 anni fermo alla fermata dell’autobus chiede l’accendino ad una persona anziana, al rifiuto lo accoltella

La Polizia di Stato arresta il 36enne per tentato omicidio e tradotto al carcere di Regina Coeli

printDi :: 19 aprile 2020 13:11
La Polizia di Stato arresta il 36enne per tentato omicidio e tradotto al carcere di Regina Coeli

La Polizia di Stato arresta il 36enne per tentato omicidio e tradotto al carcere di Regina Coeli

(AGR) Provvidenziale l’intervento degli agenti del commissariato Esquilino, in servizio in abiti civili alcune sere fa a piazza Sempione, impegnati in un servizio di prevenzione e repressione dei reati. Gli agenti, infatti, al culmine di un’aggressione ai danni di una persona anziana, hanno impedito che la vittima - ferma ad aspettare l’autobus - venisse colpita nuovamente, dopo esser già stata ferita con un coltello. E’ successo tutto in pochi secondi. Dopo aver risposto al 36enne che non era munito di accendino, l’anziano è caduto colpito al volto con un pugno. E poi in terra ancora calci, pugni ed infine una coltellata.

Solo il tessuto pesante della giacca e l’intervento dei poliziotti avventatisi sull’uomo, a soccorso dell’anziano, hanno impedito il peggio. Bloccato e disarmato, P.N.M., 36enne romeno, con numerosi precedenti di polizia per reati contro la persona e il patrimonio, colpito anche dal divieto di dimora nel comune di Roma, è stato arrestato per tentato omicidio e tradotto al carcere di Regina Coeli. Il coltello, con una lama di 7 cm è stato sequestrato.  La vittima invece è stata soccorsa sul posto da personale del 118 .  

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE