SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma-Lido, sit-in sotto la sede del COTRAL ed in Campidoglio, i pendolari vogliono risposte definitive

"Non siamo cittadino romani di serie B e siamo stanchi dei disservizi che da anni riguardano la Roma-Lido. Mercoledì 30 novembre sit-in sotto la sede del Cotral,Venerdì pomeriggio 2 dicembre, dalle 17,30 alle 19,30 a piazza Capelvenere, ad Acilia, sabato 3 dicembre dalle 10 alle 12,30 in Campidoglio

printDi :: 28 novembre 2022 12:13
Roma-Lido, sit-in sotto la sede del COTRAL ed in Campidoglio, i pendolari vogliono risposte definitive

(AGR) Sale la tensione sulla Roma-Lido, dopo i recenti accadimenti dello scorso mercoledì e del blocco del servizio per tutta la giornata il Comitato pendolari vuole portare la protesta in Campidoglio ed alza i toni della contestazione, nel mirino: il Cotral, la regione Lazio ed il Campidoglio, assente, quest'ultimo, dinanzi ad un disservizio che riguarda migliaia di cittadini romani. Oggi ancora ritardi nelle prime ore del mattino. E' stato interpellato Astral Infomobilità che ha confermato il blocco per qualche minuto causa problema elettrico e che il servizio stava riprendendo.

Sul sito del Comitato pendolari, intanto, sono state indicate tre date per la protesta, con relativa motivazione che sono un vero e proprio atto d’accusa: si parte mercoledì 30 novembre con un sit-in sotto la sede del Cotral (appuntamento dalle 10 alle 12 in via Alimena 105), accusato di aver addirittura “negato” quanto accadeva sulla Roma-Lido, affermando la regolarità del servizio fino alle ore 7 (quando già migliaia di persone erano in strada ), il ritardo nella predisposizione delle navette e per non aver fornito una comunicazione adeguata di quanto stava avvenendo.

Venerdì pomeriggio 2 dicembre, dalle 17,30 alle 19,30 a piazza Capelvenere, ad Acilia, incontro ed assemblea per la chiusura della campagna per la raccolta firme, ed infine, sabato 3 dicembre, in mattinata dalle 10 alle 12,30 i pendolari vogliono tornare in Campidoglio per un nuovo sit-in ed assemblea pubblica per ribadire che non sono cittadini romani di serie B e che la pazienza sta davvero agli sgoccioli…

“Sono anni – si legge sulla nota che annuncia la mobilitazione – che subiamo sulla nostra pelle la sofferenza di un servizio che ci sta rendendo la vita impossibile e che da agosto 2023 subirà anche un aumento di prezzo. Vogliamo dirlo al gestore del servizio (Cotral) che brancola nel buio, alla Regione Lazio che non si è mai accollata una responsabilità dei problemi che riguardano la linea di sua proprietà e al ComunediRoma, spesso assente quando occorreva farsi sentire e che ancora oggi non ci considera cittadini romani, ma di SERIE B….”

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE