SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma. La Polizia di Stato ha arrestato un cittadino brasiliano di 40 anni, gravemente indiziato del reato di violenza sessuale

Il fatto sarebbe accaduto il 30 novembre scorso, quando i poliziotti del IV Distretto, in via Tiburtina, sono stati attirati dalle urla di due uomini che stavano litigando a bordo di un taxi

printDi :: 03 dicembre 2022 12:50
Roma. La Polizia di Stato ha arrestato un cittadino brasiliano di 40 anni, gravemente indiziato del reato di violenza sessuale

(AGR) I poliziotti del IV Distretto San Basilio hanno tratto in arresto un cittadino brasiliano di 40 anni perché gravemente indiziato del reato di violenza sessuale.

Il fatto sarebbe accaduto il 30 novembre scorso, quando i poliziotti del IV Distretto, in via Tiburtina, sono stati attirati dalle urla di due uomini che stavano litigando a bordo di un taxi. Intervenuti sul posto hanno accertato che il 40 enne, in evidente stato di alterazione alcoolica, seduto davanti al  posto del passeggero, avrebbe iniziato prima con delle avances e poi avrebbe cercato di sbottonare i pantaloni al tassista, pretendendo un rapporto sessuale con lo stesso. Al rifiuto di quest’ultimo, lo avrebbe aggredito graffiandolo al petto. Alla vista degli agenti, il 40enne si è scagliato anche contro di loro colpendoli ripetutamente.  L’arresto è  stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria durante il giudizio per direttissima.

La Polizia di Stato arresta un cittadino brasiliano di 40 anni per violenza sessuale, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale

La Polizia di Stato arresta un cittadino brasiliano di 40 anni per violenza sessuale, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale

Quanto sopra, si comunica nel rispetto dell’ indagato, che è da ritenersi presunto innocente, in considerazione dell'attuale fase del procedimento, ovvero quello delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile e al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE