SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, la paura del contagio non ferma lo sciopero dei mezzi

Pesanti disagi avvertiti in tutta la città. Bus stracolmi e metropolitane chiuse. Da Ostia a Roma lunghe file anche sulla via del mare

printDi :: 24 febbraio 2020 16:24
Roma, la paura del contagio non ferma lo sciopero dei mezzi

(AGR) Stamane nonostante il coronavirus ennesima manifestazione di protesta indetta dalla Fast Confsal (dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 fino al termine del servizio) con nuovi disagi per i pendolari della Roma-Lido e per gli spostamenti dei romani. Bus, filobus, tram, metro, ferrovie urbane ferme ed alla protesta ha aderito anche il sindacato Usb della Roma Tpl, con lo stop dei bus in periferia. Dalle 9 ferma la linea B/B1 e C della metro, la Roma-Lido ha sospeso il servizio attorno alle 10 e la Termini-Centocelle alle 9,45. A singhiozzo la linea A.

Banchine vuote lungo la linea della metropolitana dunque e lunghe code per salire sui pochi bus in servizio alla stazione Termini. L'attesa di un bus, in piazza dei Cinquecento, ha superato i 20 minuti.  L’agitazione che era stata indetta inizialmente per il 3 febbraio, rinviata per intervento del Prefetto per l’inquinamento atmosferico che aveva bloccato i veicoli privati ed il loro ingresso nella fascia verde.

Limiti di velocità a 30 chilometri orari sulla via del Mare, dal chilometro 16,700 e fino allo svincolo con Acilia. Si andrà avanti fino al 14 marzo, tutte le mattine dalle 9.30 e fino alle 16 per consentire l’esecuzione di lavori geognostici, necessari gli interventi da realizzare per la messa in sicurezza dei tratti interessati da sgottamento nei pressi di Centro Giano.  Adottato anche il senso unico alternato.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE