SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, caccia ai pusher, ieri nella rete della polizia sono finiti in nove, sequestrati oltre 8 kg. di droga

Gli agenti, durante un servizio volto al contrasto dello spaccio di droga hanno ricevuto la segnalazione di un forte odore di stupefacente provenire da un appartamento. La perquisizione ha permesso di rinvenire più di 7 kg di droga tra hashish, marijuana, cocaina e la somma di 14.445 euro

printDi :: 18 dicembre 2022 13:44
Polizia la droga sequestrata dal Commissariato San Paolol

Polizia la droga sequestrata dal Commissariato San Paolol

(AGR) Dopo l’importante operazione condotta dalla Polizia di Stato nei giorni scorsi nella periferia a nord est di Roma, che ha portato all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 15 persone appartenenti ad un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti con pusher a domicilio, prosegue senza sosta l’impegno della Questura di Roma nella lotta contro le attività legate allo spaccio in tutto il quadrante cittadino.

Al riguardo gli investigatori del commissariato Esquilino, in seguito ad un’indagine che li aveva portati sulle tracce di un 24enne romano, dopo un pedinamento lo hanno arrestato in quanto gravemente indiziato di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti.

Fermato a bordo della sua autovettura per accertamenti, il ragazzo è apparso da subito nervoso ed insofferente. I poliziotti hanno quindi deciso di approfondire il controllo e così  gli hanno trovato, nascosti negli slip, 1 involucro contenente 5 grammi di cocaina; nel calzino del piede sinistro, 9 involucri da 1 grammo ciascuno della stessa sostanza; nel calzino del piede destro infine, 2 involucri contenenti hashish per un peso complessivo di circa 10 grammi e circa 30 grammi di cocaina suddivisa 10 involucri contrassegnati da un adesivo raffigurante Babbo Natale.

All’interno della macchina, e precisamente del vano porta oggetti, erano infine occultati 510 euro.

La Procura della Repubblica ha chiesto ed ottenuto dal GIP la convalida dell’arresto.

Gli investigatori dell’XI Distretto San Paolo hanno arrestato un 34enne italiano gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti, durante un servizio volto al contrasto di tale tipologia di reati, hanno ricevuto la segnalazione di un forte odore di sostanza stupefacente provenire da un appartamento sito in via Zigliara. I poliziotti, giunti sul posto per effettuare un controllo, sono stati accolti dall’uomo che, alla vista degli agenti, ha tentato di rinchiudersi in casa. Solo il pronto intervento del personale ha permesso l’accesso all’interno dell’abitazione, da dove effettivamente usciva un forte odore di sostanza stupefacente. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire più di 7 kg di droga tra hashish, marijuana, cocaina e la somma di 14.445 euro. L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Gli agenti dell’VIII Distretto Tor Carbone hanno arrestato, in due differenti operazioni, un 45enne e un 29enne, entrambi italiani, gravemente indiziati di detenzione ai fini di spaccio. Nello specifico, i poliziotti, giunti in via Tuscolana all’altezza di viale Giulio Agricola, hanno notato un’auto che stava zigzagando pericolosamente. Gli agenti hanno quindi prontamente fermato l’autista che, spontaneamente, ha consegnato loro una scatola nascosta nei pantaloni e contenente 2 involucri di cocaina. L’uomo ha quindi riferito di essere in possesso di altra sostanza stupefacente all’interno della propria abitazione dove, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato rinvenuto quasi 1 kg. tra marijuana e cocaina, oltre a 4.000 euro.

Il 29enne invece è stato arrestato dai poliziotti che, venuti a conoscenza della possibilità che il giovane potesse detenere un ingente quantitativo di sostanza stupefacente nascosta all’interno della propria abitazione, hanno proceduto alla perquisizione domiciliare. Al termine del controllo sono stati rinvenuti circa 50 grammi di sostanze stupefacenti, oltre a materiale per il confezionamento. In entrambi i casi l’arresto è stato convalidato.

Gli agenti del commissariato Romanina hanno arrestato un 31enne romano, gravemente indiziato del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, che, nonostante fosse già gravato dalla misura degli arresti domiciliari e sorvegliato con braccialetto elettronico antistalking, è stato trovato in possesso di diversi grammi di cocaina all’interno del proprio appartamento posto in via di Torre Morena. Al termine dell’udienza di convalida nei confronti dell’uomo è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere.

I poliziotti del commissariato Celio hanno arrestato due ragazzi di 21 e 23 anni gravemente indiziati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due, dopo essere stati notati dagli investigatori nell’atto di procurarsi e vendere sostanze sospette, sono stati subito bloccati. Nel corso della perquisizione domiciliare, oltre ad alcune dosi di crack e cocaina, sono stati trovati in possesso di 162 cartucce cal.22 illegalmente detenute ed una banconota falsa da 500 euro. L’arresto è stato quindi convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Altre 2 persone, colte in fragranza di reato, sono state arrestate in diverse operazioni e zone della capitale dagli agenti del Reparto Volanti e del VI Distretto Casilino.

Ad ogni modo gli indagati sono da ritenere presunti innocenti, in considerazione dell'attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE