SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, ai domiciliari minaccia i genitori, esce e danneggia il giardino condominiale, arrestato

Due arresti ieri a Roma compiuti dalla Polizia. Un uomo non aveva rispettato il provvedimento di allontanamento dal Vaticano. In via della Giustiiniana, invece, un romano di 35 anni agli arresti domiciliari ha minacciato i genitori, colpito il nonno ed uscito.

printDi :: 30 aprile 2020 17:28
Roma, ai domiciliari minaccia i genitori, esce e danneggia il giardino condominiale, arrestato

(AGR) In via di Porta Angelica, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ispettorato Vaticano e del commissariato Borgo, hanno proceduto all’arresto di R.C.D., romeno di 40 anni. L’uomo, sprovvisto di documenti, dal successivo controllo è risultato inottemperante al provvedimento di allontanamento dallo Stato disposto dall’Autorità Giudiziaria con divieto di ingresso fino al 15.01.2024, scaturito a seguito di condanna a 6 anni e 7 mesi di reclusione. 

In Via della Giustiniana, ieri sera, gli agenti della Polizia di stato del commissariato Flaminio, diretto da Massimo Fiore, hanno arrestato L.D., romano di 35 anni, con vari precedenti di polizia, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.  L’uomo, durante una lite, prima ha minacciato i genitori poi è sceso al piano sottostante colpendo il proprio nonno con uno stendino. Non contento, è andato nel giardino condominiale e lì ha danneggiato un lampione ed il citofono. Bloccato dai poliziotti è stato accompagnato negli uffici di polizia. Dovrà rispondere del reato di evasione, minacce aggravate e danneggiamento

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE