SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Polizia, operazione anti-spaccio in tutta Roma, 26 in manette

26 persone arrestate e una denunciata dalla Polizia. Sequestrate numerose dosi di cocaina, hashish, marijuana ed eroina nonché 1490 euro in contanti. Una persona denunciata in stato di libertà per favoreggiamento. Sequestrati anche due fucili e 359 munizioni.

printDi :: 14 giugno 2020 17:32
Polizia, operazione anti-spaccio in tutta Roma, 26 in manette

(AGR) 26 arresti e una persona denunciata, questo il bilancio dei controlli anti-spaccio messi in atto su tutta Roma che hanno portato anche al sequestro di numerose dosi di cocaina, hashish, marijuana ed eroina nonché 1490 euro in contanti. Sequestrati anche due fucili e 359 munizioni. Continuano  incessantemente, infatti i controlli per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della Polizia di Stato. Sequestrati 1115 grammi di cocaina, 815 grammi di marijuana, 325 grammi di hashish,  0,9 grammi di eroina e 3590 euro in contanti. Sono 26, le persone arrestate è una denunciata per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti ed una denunciata in stato di libertà per il reato di favoreggiamento, 3 persone segnalate alla Prefettura, sequestrati due fucili e 359 munizioni.

 Nel corso di mirati servizi predisposti per la prevenzione e il contrasto dei reati in genere, I “falchi” della Sesta Sezione “Contrasto al Crimine diffuso” della Squadra Mobile di Roma, nel corso della settimana hanno arrestato 5 persone e sequestrato circa 1 Kg di cocaina, 2 fucili pronti all’impiego e 359 munizioni. In particolare al Quarticciolo, nota piazza di spaccio della Capitale, gli agenti hanno notato che da un appartamento di via Molfetta vi era un andirivieni sospetto e pertanto hanno deciso di monitorare la situazione. Un uomo è stato visto più volte entrare ed uscire dall’abitazione che gli agenti stavano monitorando ed allora hanno deciso di fermarlo per un controllo e, una volta all’interno dell’abitazione, hanno rinvenuto e sequestrato circa mezzo chilo di cocaina – il 50enne romano e residente nel quartiere è stato arrestato. Altri 2 arresti dei Falchi a Tor Bella Monaca dove hanno sequestrato 300 dosi di cocaina pronte per essere immesse sul mercato. In particolare M.M. 21 anni si era avvicinato agli uomini in borghese della Mobile, per vendergli la droga, ma non si era reso contro che di fronte aveva dei poliziotti. Qualificatisi, lo hanno perquisito e trovato in possesso di circa 200 grammi di cocaina. Infine in zona Tuscolana e a Tivoli i poliziotti hanno sequestrato rispettivamente cocaina e due fucili atti all’impiego e 359 munizioni illecitamente detenute.

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Basilio, diretto da Agnese Cedrone, durante un controllo mirato al contrasto del fenomeno dello spaccio, hanno arrestato S.H.J cittadino italiano di 19 anni e denunciato in stato di libertà un cittadino libico di 34 anni per favoreggiamento. I poliziotti transitando in una nota piazza di spaccio, hanno notato una “vedetta”, che alla loro vista ha iniziato ad urlare la parola d’ordine “levate” che usualmente di utilizza quando si avvistano le forze dell’ordine. A quel punto gli agenti hanno cercato di circondare pusher e vedetta, sorprendendoli alle spalle e bloccando ogni loro via di fuga. Sentendosi in trappola S.H.J., ha lasciato cadere in terra un involucro contenente sette dosi di cocaina pari a 4.4 grammi e, a seguito di perquisizione personale, nelle sue tasche,  i poliziotti hanno rinvenuto  150 euro in contanti, mentre il controllo sulla  “vedetta” dava esito negativo. Al termine degli accertamenti S.H.J. è stato arrestato per spaccio, mentre il cittadino libico denunciato in stato di libertà per il reato di favoreggiamento.

Gli agenti del commissariato Esposizione, diretto da Pasquale Fiocco, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio,  B.G. cittadino italiano di 28 anni. Durante un servizio specifico, gli agenti, sono venuti a conoscenza che B.G., già arrestato nei giorni scorsi per reati analoghi, stava continuando la sua attività illecita. Approfittando del fatto che il malvivente era sottoposto all’obbligo di firma presso il commissariato Esposizione i poliziotti una volta aver apposto la firma ed essere uscito, è stato fermato per un controllo. Il giovane con mossa fulminea, ha tentato di disfarsi di un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso di 1,3 grammi. Da perquisizione personale è stato trovato con indosso un foglio contenente numeri di telefono e nomi e la cifra di 325 euro in contanti di cui  non ha saputo giustificarne il possesso,  in quanto disoccupato.

Qualche giorno dopo sempre gli agenti del commissariato Esposizione, hanno arrestato D.D.S.V. cittadina italiana di 29 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, grazie a specifici servizi atti a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, ausiliati dalle unità cinofile con i cani “FARO” e “WUMM”. Durante un appostamento, nei pressi dell’abitazione della donna, gli investigatori hanno notato un via vai sospetto, decidendo così de entrare nell’abitazione segnalata. All’interno dell’appartamento sono stati trovati 77 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e 825 euro in contanti, da ulteriori accertamenti i poliziotti hanno constatato che D.D.S.V. percepisce il reddito di cittadinanza. Alla fine delle attività la donna è stata arrestata.

In zona Casal Bruciato gli agenti del reparto volanti, diretto da Giuseppe Sangiovanni, hanno arrestato D.E.N. cittadino italiano di 24 anni e G.A.I. cittadino libico di 44 anni, durante un controllo, sono stati trovati in possesso di trenta involucri di cocaina, per 15,5 grammi totali e, di 130 euro in contanti, gli stessi al termine degli accertamenti venivano arrestati per detenzione ai fini di spaccio. Sempre gli agenti delle volanti questa volta in zona Appio, hanno arrestato C.A.J. cittadino dell’Ecuador di 22 anni, che durante il normale servizio di controllo del territorio, veniva indicato come possibile spacciatore. A seguito di accertamenti, è stata rinvenuta presso la sua abitazione della marijuana per un peso di 30 grammi,  400 euro in contanti e materiale per il confezionamento della sostanza. Alla fine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

A seguito di una particolare attività d’indagine, gli agenti del reparto volanti,  hanno arrestato C.A.J.P. cittadino ecuadoregno di 23 anni, i poliziotti venuti a conoscenza dell’abitazione dove l’uomo viveva e, una volta “bussato”, era proprio lui ad aprire la porta. Da perquisizione domiciliare, è stata rinvenuta della marijuana per 20 grammi, un bilancino di precisione ed un telefono cellulare e, la somma di 425 euro, alla fine degli accertamenti, l’uomo veniva arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

E sempre i poliziotti del reparto volanti in via Collatina angolo con via Venezia Giulia, hanno denunciato in stato di libertà un cittadino italiano di 16 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, transitando gli agenti hanno notato il ragazzo che alla loro vista gettava frettolosamente un pacchetto di sigarette e, una volta fermato,  rinvenivano il pacchetto che all’interno conteneva hashish per 13 grammi di peso e, addosso al giovane la somma di 70 euro, di cui non sapeva dare giustificazione. Nell’abitazione invece sono stati  trovati un coltellino usato per tagliare lo stupefacente, 90 euro in contanti, e due cartucce da sparo. Alla fine degli accertamenti il giocane è stato denunciato in stato di libertà.

E ancora in via Fontana Candida, gli agenti del Reparto Volanti, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio, R.V. italiano di 25 anni, durante un controllo, il ragazzo è stato trovato in possesso di un grammo di marijuana e 200 euro in contanti, a seguito di perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti 360 grammi circa di marijuana, circa 13 grammi di ashish, e 730 euro in contanti. Alla fine degli accertamenti R.V. è stato arrestato.

Nella zona di competenza del commissariato Prati, diretto da Filiberto Mastrapasqua, gli agenti del Reparto volanti e del locale commissariato hanno arrestato per detenzione illegale ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente P.P. cittadino italiano di 51 anni.  Intervenuti per sedare una lite in appartamento, i poliziotti mentre lasciavano lo stabile, nelle scale, hanno sentito un forte odore di sostanza stupefacente provenire da un appartamento del primo piano, dove all’interno trovavano 2 piantine di marijuana di 60 cm di altezza, 175 grammi di hashish, e 35 grammi di marijuana. Alla fine degli accertamenti P.P. veniva arrestato.

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Casilino, diretto da Michele Peloso, hanno arrestato D.D.P.J.K. cittadino capoverdiano di 26 anni e F.D. cittadino italiano di 35 anni, durante un controllo, in una nota piazza di spaccio, notavano i due uomini in atteggiamenti sospetti nei pressi dei box condominiali. Con l’ausilio di un’altra pattuglia, i poliziotti riuscivano a fermare i due uomini e a recuperare un involucro, contenente 21 dosi di cocaina per un peso di 13,3 grammi, nascosto in un tubo di scolo. Perquisiti i due soggetti, addosso a D.D.P.J.K. venivano rinvenuti  3 grammi di cocaina e, 45 euro in contanti. Al termine degli accertamenti, i due uomini sono stati arrestati per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

I poliziotti del commissariato Viminale, diretto  da Fabio Abis, hanno arrestato C.B. cittadino gambiano di 36 anni e D.A cittadino della Guinea di 22 anni. Durante alcuni servizi mirati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, notavano un uomo avvicinarsi a C.B. e, dopo aver parlato brevemente gli consegnava una somma di denaro, a questo punto l’uomo faceva un cenno d’intesa al suo complice che estraeva dalla bocca un involucro e lo consegnava alla persona che si era precedentemente avvicinata. I poliziotti hanno fermato l’acquirente che subito consegnava loro un involucro contenente 0,9 grammi di eroina, e subito venivano fermati i due spacciatori, che venivano perquisiti e addosso a C.B. veniva trovata la somma di 15 euro ricavato della precedente compravendita mentre dava esito negativo per D.A. e, al termine degli accertamenti venivano arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre il compratore veniva segnalato al Prefetto.

Nel proseguo dei servizi mirati al contrasto dello spaccio, sempre gli agenti del commissariato Viminale, hanno arrestato H.G. cittadino egiziano di 20 anni e F.A. cittadino gambiano di 25 anni, nel corso di un appostamento i poliziotti, hanno notato i due uomini cedere dei “pacchetti” a due ragazzi. Questi ultimi sono stati fermati e hanno consegnato agli investigatori 0,7 grammi di hashish pagati 20 euro, uno dei due è stato segnalato al Prefetto. Contestualmente venivano fermati i due spacciatori, che perquisiti  veniva trovato addosso  a H.G. 0.5 grammi di hashish e, addosso al F.A. circa 12 grammi di marijuana e i 20 euro della precedente cessione e ulteriori 250 euro. Alla fine degli accertamenti i due uomini sono stati arrestati.

Dopo una serrata attività d’indagine gli uomini del commissariato di Frascati diretto da Alison Arcoraci, hanno arrestato  B.F. cittadino italiano di 24 anni e B.R. cittadino italiano di 21 anni per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. I poliziotti, avuta contezza che in località Grottaferrata vi era un’intensa attività di spaccio messa in essere da due giovani ragazzi. Dopo attività di appostamento, gli investigatori,  nei pressi dell’abitazione dei due fratelli spacciatori, notavano un’autovettura con due persone a bordo, che si facevano consegnare un involucro, consegnando a loro volta un altro oggetto. Fermata l’autovettura i due passeggeri, consegnavano un involucro  contenente sostanza stupefacente del tipo hashish e, hanno dichiarato di aver pagato la sostanza 20 euro con una banconota da 10 euro e due da 5, 00. A questo punto gli agenti fermavano i due fratelli travandogli addosso hashish per un peso di 8,6 grammi e i 20 euro che gli erano stati ceduti in precedenza. Dopo avere perquisito l’abitazione, venivano trovati altri 95 grammi di hashish. Alla fine degli accertamenti i due uomini venivano arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Gli agenti del commissariato Celio, diretto da Maria Sironi, hanno arrestato S.M. cittadino italiano di 51 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Durante un servizio mirato gli agenti hanno fermato l’uomo a bordo della sua autovettura, e notato che aveva la mascherina protettiva non indossata ma all’altezza del collo, lo hanno invitato a calzarla correttamente, da questa cadevano due involucri in cellophane contenenti cocaina. Durante gli accertamenti venivano trovati ulteriori 11 grammi di cocaina nascosta nell’autoveicolo, e la somma di 155 euro in contanti. Alla fine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato.

 Sempre gli agenti de commissariato Celio, hanno arrestato K.G., cittadino albanese di 42 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, I poliziotti durante un controllo hanno fermato l’uomo trovandogli addosso 4 grammi di cocaina.

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Ponte Milvio, diretto da Antonio Soluri, hanno arrestato C.F. cittadino italiano di 19 anni, per detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente, dopo due mesi d’indagine, e appostamenti. Proprio durante uno di questi appostamenti, i Poliziotti hanno visto il ragazzo in atteggiamenti sospetti all’interno del giardino condominiale, immediatamente C.F. è stato fermato e trovato in possesso di circa 300 grammi di marijuana, e perquisita l’abitazione 4,5 grammi di hashish. Alla fine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato.

Sono stati gli agenti del commissariato Primavalle, diretto da Tiziana Lorenzo, ad arrestare T.D cittadino italiano di 26 anni per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, lo stesso è stato trovato in possesso di 50 grammi di marijuana e 600 euro in contanti.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE