SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Picchiato e rapinato, scattano le misure cautelari nei confronti di due aggressori

Sono in corso gli accertamenti per individuare anche gli altri componenti del gruppo. Truffa dello specchietto: il portiere di uno stabile si accorge che un condomino era ricattato da due uomini, avvertiti i carabinieri che qualcosa non andava i militari li bloccavano prima di ricevere i soldi

printDi :: 13 maggio 2022 15:29
Picchiato e rapinato, scattano le misure cautelari nei confronti di due aggressori

(AGR) I Carabinieri della Compagnia di Roma Cassia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare della permanenza in casa, emessa dal Tribunale per i Minorenni di Roma, nei confronti di 2 ragazzi di 17 anni gravemente indiziati di aver commesso, a fine febbraio 2022, una rapina di gruppo in danno di un ragazzo minore di anni 14 all’interno della stazione ferroviaria.L’indagine è stata avviata a seguito della denuncia, formalizzata dalla madre della vittima che, all’epoca dei fatti, non aveva ancora compiuto 13 anni. Il minore, nel pomeriggio del 22 febbraio all’interno della stazione ferroviaria, dopo essere stato picchiato ad opera di alcuni ragazzi, era stato rapinato anche di denaro contante. Già nell’immediato erano state avviate dai Carabinieri le prime attività finalizzate a identificare le persone presenti e i responsabili del delitto; in conseguenza della rapina il minore ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni.

L’indagine dei Carabinieri, condotta avvalendosi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza della stazione ferroviaria, unite ad una attività tecnica di analisi dei tabulati telefonici ha consentito di identificare compiutamente gli odierni destinatari della misura. Sono, tuttavia, in corso da parte degli inquirenti altri accertamenti, suscettibili di ulteriori sviluppi investigativi, finalizzati a identificare gli altri minorenni che, pur non avendo materialmente preso parte all’azione violenta, erano presenti al momento della commissione della rapina.

Nella tarda serata di ieri, inoltre, i Carabinieri della Stazione di Roma Parioli, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato due uomini di 31 e 36 anni, già noti per analoghi reati, gravemente indiziati di aver tentato di compiere la cosiddetta truffa dello specchietto ai danni di un anziano romano.

A seguito della segnalazione al 112, da parte del portiere di un palazzo dove la vittima risiede, i militari sono riusciti a bloccare i due indiziati mentre stavano per ricevere la somma contante di 250 euro dalla vittima, un pensionato romano di 79 anni.

La vittima completamente ignara stava pagando quello che gli era stato ingiustamente addebitato come un danno all’auto dei due uomini. E’ stato il custode dello stabile ad accorgersi che qualcosa non andava ed ha subito dato l’allarme al 112. Grazie al tempestivo intervento della pattuglia dei Carabinieri i due sono stati bloccati qualche istante prima di ricevere la somma contante pattuita per il presunto incidente. Per entrambi l’arresto è stato convalidato ed è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE