SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

PD AMA, a Roma cimiteri senza controllo

Flavio Vocaturo denuncia il mancato controllo esercitato sulle strutture cimiteriali e chiede l'installazione di telecamere. Inoltre propone che si proceda al "tracciamento" della salma mediante microchip per verificare reale situazione

printDi :: 20 aprile 2020 15:58
PD AMA, a Roma cimiteri senza controllo

(AGR) "In queste ore  - afferma Flavio Vocaturo (Pd AMA) - su molti giornali è emersa la notizia della grave situazione che riguarda i cimiteri capitolini. Ci auguriamo che quanto emerso sia ridimensionato, in particolare, riguardo alla truffa delle salme che venivano dichiarate cremate e non lo erano.

C’e’  preoccupazione, infatti,  per il mancato controllo delle strutture cimiteriali da parte del comune di Roma; ogni agenzia funebre ha libero accesso ad atti e locali e questo non è più tollerabile e serve cambiare la normativa del Campidoglio riguardo a tutto questo. C’è esigenza immediata di telecamere nei locali cimiteriali e zone limitrofe dove sono i defunti per evitare che  “sciacalli” possono fare come vogliono. Con il settore cimiteriale crediamo che serva un tracciamento del defunto, una volta che la persona muore e la salma entra nei cimiteri  i parenti non hanno più notizie, per questo la proposta di un microchip alla salma è la più efficacie per tutelare le persone defunte e le proprie famiglie da futuri malintenzionati che vogliono sfruttare il dolore delle persone. Pretendiamo che il Campidoglio intervenga subito sulla questione”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE