SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, restituiremo il mare ai cittadini

Iniziate le operazioni di demolizione dello stabilimento ex-Arca sul lungomare. Raggi: nuova spiaggia libera disponibile dalla prossima stagione. Per altre demolizioni necessario approvare PUA

printDi :: 04 marzo 2020 15:44
Raggi, restituiremo il mare ai cittadini

Raggi, restituiremo il mare ai cittadini

(AGR) Giuliana Di Pillo, presidente del X Municipio, fianco a fianco con Virginia Raggi sindaca di Roma hanno dato inizio, questa mattina, alle operazioni di demolizione dello stabilimento ex-Arca, abbandonato da tre anni ed occupato abusivamente da senza fissa dimora che avevano trovato riparo nelle strutture murarie dell’ex-colonia. E’, comunque venga considerato, un segnale importante, non certo la fine del “lungomuro”, ma un segnale che la volontà politica è cambiata e che non verranno più tollerati abusi. Forse si poteva fare di più e meglio, ma come riferiva la stessa Di Pillo alla sindaca Raggi: “Prima di procedere alle demolizioni, bisogna seguire determinate procedure amministrative, un iter complesso e lungo che ha ritardato i tempi di intervento (almeno un paio d’anni)” . La Di Pillo viene interrotta dalla Raggi che esclama: “Però adesso saremo implacabili ed andremo avanti…” Una frase coperta dalle contestazioni (di parte) ma che non smuovono la volontà della prima cittadina del Campidoglio: “Ci sono persone – continua Virginia Raggi – che non si rassegnano al fatto che vengano abbattute strutture abusive”. Un giovane si avvicina e gli grida: “Sindaca, non si faccia intimidire siamo con lei, andiamo avanti fino al 2021”

demolizione ex ARCA. Nuova spiagga libera.

demolizione ex ARCA. Nuova spiagga libera.

Virginia Raggi torna a spiegare: “Intanto andiamo avanti ed iniziamo dove possibile. Al posto dell’ex-Arca nascerà una spiaggia libera dotata di tutti i servizi essenziali. Il Municipio ha fatto un lavoro enorme per portare avanti il procedimento amministrativo per procedere alla demolizione, infatti, non c’era nessun interesse pubblico nel voler mantenere in piedi questa struttura in avanzato stato di degrado ed abbandono. La nuova spiaggia libera sarà disponibile a partire dalla prossima stagione balneare. Per quanto chiedono l’abbattimento del lungomuro, diciamo che stiamo approvando il PUA (domani pomeriggio il quarto Consiglio municipale), che prevede innanzitutto una serie di misure ai fini di procedere a nuove demolizioni. Innanzitutto, le concessioni verranno rimesse tutte a bando e successivamente previste nuove demolizioni di manufatti irregolari. Con il PUA recupereremo nuovi spazi alle spiagge libere che dovranno diventare il 65% delle spiagge esistenti contro l’attuale 48%”. La Raggi conclude con l’ennesimo affondo verso le opposizioni che per tre voplte hanno occupato l’aula consiliare del X Municipio impedendo l’approvazione del nuovo Piano Spiagge. “Le opposizioni, in questo modo, vogliono mantenere l’attuale status quo, ripeto, a tutti, per abbattere il lungo mauro si deve approvare il PUA”

Demolizione Arca

Demolizione Arca

Un altro tassello importante, dunque, per il recupero della visibilità del mare che va ad aggiungersi alle precedenti “battaglie” e che alla fine renderà accessibile e fruibile a tutti le spiagge del litorale. Giuliana Di Pillo alla fine della mattinata ha detto: “Non possiamo nasconderci le difficoltà, amministrativo-burocratiche che abbiamo diforonte, ma la nostra determinazione e la nostra ostinazione, non ci ha fatto fare passi indietro davanti ai ricorsi nei tribunali e alle resistenze di quanti probabilmente aveva enormi interessi. Questo ci è stato chiesto dai cittadini e questo abbiamo fatto”

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE