SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, pesanti danni agli stabilimenti dopo la mareggiata

Franco Petrini, concessionario dello stabilimento Nuova Pineta-Pinetina: mi rivolgo sopratutto a tutti i cittadini, devono svegliarsi e rendersi conto che rischiano di perdere un diritto fondamentale, quello di andare al mare. Le spiagge sono un bene di tutti e vanno difese

printDi :: 04 dicembre 2021 13:31
cabine danneggiate nuova pineta

cabine danneggiate nuova pineta

(AGR) “Era tutto scritto, sapevamo che doveva accadere e come previsto si è verificato. Una quindicina di cabine sono finite in mare, una passerella in muratura è stata divelta”. Franco Petrini, concessionario della Nuova Pineta-Pinetina guarda sconsolato i danni subiti dal suo stabilimento. Il mare si è vendicato delle sue denunce sull’azione erosiva dei marosi, sulle sue richieste di far presto, dei suoi inviti ad avviare interventi seri e continuativi per salvare le spiagge oramai ridotte all’osso. Ieri mattina, lo spettacolo che si è presentato ai suoi occhi non lasciava spazio all’immaginazione, c’è rimasto poco tempo, ancora pochi metri di sabbia a difesa delle strutture balneari, poi, più niente, anche la stabilità dell’asfalto del lungomare è a rischio.

“Devono fare un intervento che vada a considerare tutte le necessità che si evidenziano sulle spiagge – continua Petrini – non parlo solo per me, ma mi rivolgo sopratutto a tutti i cittadini, devono svegliarsi e rendersi conto che rischiano di perdere un diritto fondamentale, quello di andare al mare. Le spiagge sono un bene di tutti e vanno difese”.

I due ristoranti ancora in piedi alla Nuova Pineta: l’Ostrica Pazza e Mamma Flou sono in pericolo così come il resto dello stabilimento balneare, una volta dotato di 400 cabine ed oggi ridotte a poco più di cento. “Non sappiamo ancora se sarà possibile ripartire ad aprile. Ancora non è finita. Prevediamo nuove mareggiate ed ogni volta la conta dei danni aumenterà. Ci aspettiamo che, visto non ci so0no risarcimenti per i danni subiti la Regione almeno ci esoneri dal pagamento dei canoni concessori. Ma per adesso è presto per parlarne, ora dobbiamo solo aspettare”.

Photo gallery

cabine danneggiate nuova pineta
cabine danneggiate nuova pineta

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE