SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia perde Maria Pia Melandri, studiosa e storica del litorale

print23 ottobre 2019 14:51
Ostia perde Maria Pia Melandri, studiosa e storica del litorale
(AGR) "Regista, filmmaker, attrice e ricercatrice: con Maria Pia Melandri (a sinistra nella foto con il marito Paolo Isaia), il X Municipio perde un importante riferimento culturale e sociale. – ricordano il consigliere comunale Giovanni Zannola ed il segretario Pd del X Municipi Flavio De Santis – E’ stata testimone e acuta conoscitrice della storia recente del litorale romano, nel 1978 ha fondato la Cooperativa Ricerca sul Territorio e, insieme al marito Paolo Isaja, l'Ecomuseo del Litorale Romano. Se tanti concittadini, giovani e meno giovani, oggi hanno coscienza delle proprie radici, lo si deve proprio all'impegno e al grande senso civico di Maria Pia Melandri. Le saremo sempre grati per aver accompagnato e favorito la crescita del X Municipio in tutti questi anni. Conserveremo vivo l'esempio del suo spiccato rigore etico e del suo forte attaccamento a questo territorio. In questo momento di dolore, non ci resta che stringerci attorno a Paolo e alla sua famiglia."

La Presidente del Municipio Giuliana Di Pillo ha espresso profondo cordoglio per la scomparsa di Maria Pia Melandri, esempio di dedizione al territorio e alla sua storia. “Esempio di passione… per la cultura intesa come conoscenza. Al compagno di una vita con il quale ha condiviso obiettivi non comuni va la più viva partecipazione a mio nome personale e dell’intera Amministrazione del Municipio X”

Al cordoglio si unisce il consigliere municipale Andrea Bozzi: "Maria Pia Melandri, regista e studiosa, lascia un enorme tesoro di ricerca e conoscenza per il nostro territorio, con decine di film e documentari dal valore immenso per la nostra storia ed un Ecomuseo del Litorale, di cui fu fondatrice, che ha consentito a tantissimi cittadini di conoscere l'epopea dei bonificatori Ravennati già dai primi anni '80. Un lavoro raffinato che sapeva trasmettere con passione soprattutto ai più giovani, portando avanti la conoscenza della nostra storia e delle nostre origini.

Proprio ora che il Municipio ha votato per la prima volta un Patto d'amicizia istituzionale con Ravenna, a lei deve andare la gratitudine di tutti ed il suo lavoro dovrà essere sempre un faro per qualsiasi futura iniziativa. Un pensiero addolorato e partecipato al suo compagno di vita e di lavoro, alla sua famiglia e al suo gruppo di lavoro".

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE