SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, dopo una rissa ed un pestaggio, chiusa discoteca abusiva sul lungomare

Il Questore ha decretato la cessazione delle attività della discoteca dopo due gravi episodi, una rissa che ha visto coinvolti 9 persone (quattro feriti medicati al "Grassi") ed un pestaggio di un uomo ed una donna.

printDi :: 17 giugno 2022 13:13
polizia chiusura discoteca lungomare ostia

polizia chiusura discoteca lungomare ostia

(AGR) E’ stato eseguito ieri il provvedimento con il quale il Questore di Roma, ha decretato la cessazione immediata della discoteca abusiva ubicata sul Lungomare Lutazio Catulo.

Il provvedimento è scaturito a seguito di due gravi episodi avvenuti a distanza di soli 10 giorni l’uno dall’altro. Il primo, è avvenuto il 2 giugno corso, in prossimità del locale dove, gli agenti della Polizia di Stato del X Distretto Lido di Roma, erano intervenuti a seguito di una segnalazione di giovani che si stavano malmenando. Nella circostanza, si era provveduto alla loro identificazione e alla denuncia di nove persone coinvolte di cui tre con precedenti di Polizia. Quattro di questi invece erano dovuti ricorrere a cure mediche presso l’Ospedale G.B. Grassi. Due dei soggetti coinvolti, avevano riferito che la lite era scaturita all’interno del locale dove si stava svolgendo attività di discoteca, pur essendo il locale privo della prevista licenza di attività danzante e di Pubblico Spettacolo. Nel secondo episodio invece, avvenuto il 12 giugno successivo, all’interno del locale due soggetti, un uomo ed una donna, il primo con precedenti di Polizia, erano stati colpiti al volto da una bottiglia e da una sedia e, a seguito di ciò, avevano riportato gravi ferite guaribili in 40 e 30 giorni di prognosi.

Per entrambi gli episodi, il personale preposto all’accoglienza, non aveva provveduto a chiamare il 112 NUE per segnalare l’accaduto e, l’impianto di videosorveglianza, utile per le successive indagini, risultava ancora non funzionante malgrado ne fosse stata sollecitata la riparazione in occasione dell’intervento del 2 giugno.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE