SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, Decimo Solidale associazione civica per il sociale, compie due anni

Decimo Solidale riparte da via dei Promontori 77, nuova sede operativa dell’associazione presieduta da Biagio Caputi che ha fatto dell’impegno sociale il suo obiettivo. L’associazione compie domani due anni.Tra le iniziative avviate: il rilancio del Grassi

printDi :: 25 luglio 2020 19:09
biagio caputi con signora Giovanna e figlio Livio

biagio caputi con signora Giovanna e figlio Livio

(AGR) Decimo Solidale riparte da via dei Promontori 77, nuova sede operativa dell’associazione presieduta da Biagio Caputi che ha fatto dell’impegno sociale il suo obiettivo. L’associazione compie domani due anni. Sono stati due anni di battaglie, di impegno civico, spesso passato sotto silenzio, dimenticato ma costante, sempre dalla parte di chi ha bisogno…. Biagio Caputi ha raccolto accanto a sé una quarantina di soci, uomini e donne che come lui hanno scelto di operare in silenzio e con determinazione per fare del bene. “Tra i nostri obiettivi – ricorda Biagio Caputi – c’è l’impegno a favore dell’ospedale Grassi. Abbiamo lanciato una petizione sul web per il pieno ripristino della sua funzionalità, iniziativa alla quale abbiamo ricevuto oltre 500 adesioni e che stiamo ancora proponendo. Ci sono 55 milioni da spendere per il Grassi, quelli messi a disposizione dalla Lorenzin, poi c’è la necessità di far decollare la telemedicina, un settore per il quale ci stiamo battendo da tempo, soprattutto per i controlli cardiologici on-line”.

Ospedale, ma non solo, l’attività dell’associazione ha consentito ad una famiglia di Ostia, costretta a vivere in un box, di trovare una vera casa. “Da venti giorni la signora Giovanna (89 anni) ed il figlio Livio vivono in una vera casa – racconta Biagio Caputi – La loro storia inizia cinque anni fa, sono costretti a vendere casa, finiscono in un garage, in affitto. La loro storia ha commosso Ostia, ma non ci sono stati aiuti determinanti, poi, di Giovanna e Livio si è interessata Barbara D’Urso che ha voluto raccontare in televisione la loro storia. All’appello ha risposto una benefattrice di Brescia che si è offerta di pagare l’affitto di un appartamento, sempre qui ad Ostia. Da pochi giorni Giovanna è entrata in una casa”.

Decimo solidale è impegnata nel pieno sostegno alla disabilità. “Nel 2019 abbiamo vinto un bando “solidale” per la realizzazione di una serie di servizi per facilitare l’accesso in spiaggia, utilizzando materiale ecocompatibile. Il progetto c’è già ed il bando gli avrebbe assegnato anche 300 mila euro per la realizzazione che deve essere a cura del Campidoglio. Abbiamo sollecitato l’iniziativa ma non ne sappiamo più niente

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE