SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia commossa piange Giuseppe Ciotoli

Ostia non potrà salutare Giuseppe Ciotoli prima del suo ultimo viaggio verso Ceccano, dove riposerà nella tomba di famiglia. I funerali si svolgeranno alle 10 alla Regina Pacis, ma sarà consentito di assistere solo ai familiari più stretti.

printDi :: 13 novembre 2020 10:54
Giuseppe Ciotoli dinanzi al Bar Sisto

Giuseppe Ciotoli dinanzi al Bar Sisto

(AGR) Sarà un addio mesto, Ostia non potrà salutare Giuseppe Ciotoli prima del suo ultimo viaggio verso Ceccano, dove riposerà nella tomba di famiglia. I funerali si svolgeranno alle 10 alla Regina Pacis, ma sarà consentito di assistere solo ai familiari più stretti.

In queste ore alla famiglia Ciotoli arrivano centinaia messaggi di cordoglio, sono decine le persone che da Roma e da Ostia erano pronte a darsi appuntamento alla Regina Pacis per partecipare ai funerali. Il rigido protocollo anti-covid ha imposto che alla cerimonia funebre possano assistere solo i familiari. Per gli altri non ci sarà posto nemmeno sul piazzale o lungo la scalinata per evitare assembramenti.

La cerimonia che sarà officiata da don Tonino Lotti avrà luogo alle 10 ma il corteo funebre si muoverà dall’IIC di Casalpalocco dove era ricoverato alle 8,30. Dopo aver percorso il lungomare si fermerà in piazza Anco Marzio, in prossimità del Bar Sisto, per poi proseguire verso via dei Romagnoli e raggiungere “Cineland”, la sua creatura con il nuovo Drive In, quindi il corteo raggiungerà il piazzale della Regina Pacis.

Subito dopo la messa partenza per Ceccano. “Ho provato un grandissimo dolore per la scomparsa di Peppino Ciotoli. – ha scritto la presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo – E’ stata una grande perdita, il suo sorriso sempre per tutti, la sua presenza sulla piazza più prestigiosa di Ostia, il suo affetto nei confronti di chiunque si relazionasse con lui. Va via un pezzo di storia del nostro territorio. Non sarà facile entrare nel bar e non vederlo, andare al Cineland e non trovarlo. Ci sentiamo tutti più soli. Ciao Peppino”. Parole nelle quali si specchiano tantissimi cittadini di Ostia.

“Per Ostia oggi è una brutta giornata – scrive l’ex-presidente del Municipio Davide Bordoni - Ieri è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari Giuseppe Ciotoli per tutti Peppino. Un grande imprenditore che voleva bene ad Ostia. Eri disponibile con tutti ed il tuo entusiasmo era contagioso, sempre pronto a ragionare su nuovi progetti che potessero migliorare il territorio. Un abbraccio alla famiglia”

Molto vicino alla famiglia anche Angelo Bonelli, da sempre amico di Giuseppe Ciotoli che, ogni volta che era ad Ostia (dove ha un appartamento), non mancava di andare a trovare al bar Sisto. “Ho appreso con dolore  la notizia della scomparsa di Giuseppe Ciotoli un imprenditore che ha fatto la storia di Ostia. Un pezzo di storia del litorale.  Un amico e un grande uomo che ha dato tanto alla diffusione del cinema: il Covid lo ha portato via….Mi piace ricordare sempre il suo costante impegno per migliorare Ostia. Quanto dolore e tristezza”.

Anche il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, amico personale di Giuseppe Ciotoli ai tempi della Giunta Rutelli, ha voluto ricordare la figura di Peppe: “ Il maledetto covid sta portando via moltissime persone e si lascia dietro una scia di dolore che non dimenticheremo. Oggi è toccato ad un amico caro, una persona generosa e buona : Peppino Ciotoli. Eravamo davvero amici, con Peppino. Con Monica lo avevamo conosciuto negli anni della giunta Rutelli, quando io ero assessore ai Lavori Pubblici e all'Edilizia del Comune di Roma e a lui venne quell'idea pazza e visionaria che poi realizzò. Dalla vecchia fabbrica della meccanica romana nacque una delle prime multisala di Roma: Cineland. Avevamo seguito insieme tutta la procedura per la trasformazione della vecchia fabbrica, Peppino non chiese un soldo al Comune e realizzò con tenacia e caparbietà e tanto entusiasmo quel luogo fantastico e per quei tempi avveniristico. Ci eravamo visti l'ultima volta un mese fa quando con Monica siamo andati a prendere un caffè da Sisto. Ci aveva accolti con il sorriso e l'affetto di sempre e ci aveva rimproverati, anche, perché da tempo ci invitava a cena a casa sua, ma non eravamo riusciti ad organizzare una data. L'avremmo fatto, ci siamo detti quella sera: appena possibile avremmo cenato insieme sulla sua terrazza”.

L’impegno costante per Ostia di Giuseppe Ciotoli è confermato da Antonio Ricci, presidente della Pro Loco Ostia Mare di Roma alla quale lo stesso Ciotoli era molto vicino. “La notizia della sua morte mi ha sconvolto. Negli ultimi tempi andavo spesso al bar a trovarlo ed ogni volta, da lui, ricevevo nuovi imput ed idee. Ha partecipato attivamente anche ad alcune riunioni ed alla presentazione dell’iniziativa l’anno scorso. Ostia perde un grand’uomo e noi tutti un amico sincero, un punto di riferimento”.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE