SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Montino, non solo scuole ed Università, ecco tutti i divieti

Il sindaco di Fiumicino analizza il decreto emanato dal Consiglio dei ministri che prevede altri provvedimenti, vietando, di fatto contatti tra le persone entro il metro e mezzo

printDi :: 04 marzo 2020 22:31
Montino, non solo scuole ed Università, ecco tutti i divieti

(AGR) "Oltre alle scuole, che sono chiuse da domani fino al 15 marzo, il decreto appena emanato dal Consiglio dei Ministri include altri provvedimenti". Lo dichiara il sindaco Esterino Montino"Nello specifico, sono sospese le riunioni, i meeting, gli eventi sociali, congressi e convegni – spiega il sindaco -. Sono anche sospese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, sia nei luoghi pubblici che privati, se non è possibile rispettare la distanza di sicurezza di un metro tra una persona e l’altra. Le scuole rimangono chiuse anche alle altre attività di formazione previste al loro interno, come le attività nelle palestre o altri tipi di corsi. Rimangono chiusi anche i centri anziani".

“Per quanto riguarda le attività sportive – prosegue Montino – il decreto prevede che si possano svolgere solo a porte chiuse o in luoghi aperti senza presenza di pubblico. In questi casi, comunque, è responsabilità delle associazioni o società sportive effettuare i controlli necessari per contenere il rischio di diffusione del Covid-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e gli accompagnatori. Lo sport di base e le attività all’aperto, nelle palestre o nelle piscine si possono svolgere solo se possibile rispettare la distanza di un metro tra una persona e l’altra”.

"Come già previsto, restano sospesi i viaggi di istruzione, gli scambi di studenti, i gemellaggi, le visite guidate e le uscite didattiche – spiega il sindaco -. In tutti i presidii sanitari è vietata la permanenza di accompagnatori nelle sale di attesa. Questo vale anche per i pronto soccorso e gli ambulatori. Nelle RSA, le lungo degenze e le strutture residenziali per anziani la loro presenza è limitata ai casi stabiliti dalla dirigenza della singola struttura".“Invito tutti, ad ogni modo, a consultare il testo integrale del decreto scaricabile a questo link: https://tinyurl.com/wjaohrt” conclude Montino.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE