SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

"Malamovida", sul litorale si balla....ma non in discoteca, l'Ascom chiede controlli e rispetto delle regole

Valeria Strappini presidente dell'Ascom: alcuni filmati testimoniano l'incentivazione di una movida dagli organizzatori di eventi mentre le discoteche non possono ancora aprire. Non possiamo accettare un simile livello di trasgressione e siamo con il Silb.

printDi :: 03 luglio 2021 17:31
Malamovida, sul litorale si balla....ma non in discoteca, l'Ascom chiede controlli e rispetto delle regole

(AGR) “Sul litorale romano si sta sviluppando un fenomeno di libera interpretazione delle regole per quanto concerne i locali notturni. Ci sono infatti filmati che testimoniano una preoccupante ‘mala’ movida incentivata da organizzatori di eventi e dagli stessi proprietari di locali". É quanto dichiara in una nota il presidente dell’Ascom Confcommercio Ostia, Valeria Strappini.

“Eticamente - prosegue la Strappini - ci sentiamo distanti da questo stile imprenditoriale che non considera i rischi e manca di rispetto nei confronti di chi ancora non può sfruttare il proprio locale come negli anni pre covid: ci sono infatti le discoteche con forti limitazioni quando sul litorale si balla e si crea assembramento.

Questo rappresenta una vera e propria ipocrisia a cui il governo ha il dovere di porre rimedio. I locali notturni sono chiusi ormai da mesi e questo rappresenta una vera e propria tragedia sia per gli imprenditori che per i 100.000 lavoratori dipendenti. Non è quindi possibile - conclude il presidente Strappini - accettare un simile atteggiamento di trasgressione alle regole e su questa linea appoggiamo il Silb (associazione italiana imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo)".

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE