SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Invece di lavorare in smart working, scaricava immagini pedopornografiche, arrestato dalla polizia postale

Era stato rilevato un traffico anomalo sulla linea utilizzata dal dipendente di un gestore telefonico, collocato in smart working, a causa delle limitazioni dovute alla pandemia da Covid 19, che aveva insospettito il datore di lavoro.

printDi :: 18 novembre 2020 15:22
Invece di lavorare in smart working, scaricava immagini pedopornografiche, arrestato dalla polizia postale

(AGR) Rilevato un traffico anomalo sulla linea telefonica utilizzata dal dipendente di un gestore telefonico, collocato in smart working, a causa delle limitazioni dovute alla pandemia da Covid 19 che aveva insospettito il datore di lavoro. E così, dopo la denuncia, gli investigatori della Polizia Postale di Roma iniziavano le indagini che rivelavano, però uno scenario sconvolgente. L’impiegato, un romano di 52 anni, utilizzando la rete Internet aziendale, anziché lavorare scaricava immagini a sfondo sessuale riproducenti bambine dalla evidente età preadolescenziale, nonché numerosi video con atti sessuali con soggetti minori in tenera età.

L’uomo che, catalogava il materiale in maniera meticolosa all’interno di cartelle, deteneva una quantità impressionante di materiale, oltre 13.000 files immagini e 150 video dal contenuto palesemente pedopornografico

L’arrestato, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, è stato associato alla casa circondariale Regina Coeli.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE