SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Guidonia, spacciavano sotto casa, in manette due stranieri, un 21enne romeno ed un 19enne albanese

I Carabinieri nella perquisizione hanno rinvenuto in totale 26 g di cocaina, minuziosamente divisa in 46 dosi confezionate e pronte per essere vendute. All’interno di una nicchia ricavata in un pilastro venivano inoltre ritrovati due bilancini di precisione ed un macchinario per sigillare le dosi

printDi :: 24 maggio 2024 12:58
Carabinieri la droga sequestrata a Guidonia

Carabinieri la droga sequestrata a Guidonia

(AGR) Si comunica, nel rispetto dei diritti degli indagati (da ritenersi presunti innocenti in considerazione dell'attuale fase del procedimento - indagini preliminari – fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) ed al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, che i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Tivoli hanno arrestato in flagranza di reato due cittadini stranieri, un 21enne romeno e 19enne albanese, gravemente indiziati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Continua la lotta al traffico di stupefacenti nella città di Guidonia Montecelio, nella mattina di mercoledì, infatti, i Carabinieri hanno notato due giovani che, con fare sospetto, si aggiravano all’esterno di una palazzina del quartiere Campolimpido. Appena i due si sono accorti della presenza dei militari, hanno cercato di disfarsi di un borsello.

I Carabinieri hanno quindi deciso di intervenire e fermarli. Ad esito di una accurata perquisizione, i Carabinieri hanno rinvenuto in totale 26 g di cocaina, minuziosamente divisa in 46 dosi confezionate e pronte per essere vendute. All’interno di una nicchia ricavata in un pilastro venivano inoltre ritrovati due bilancini di precisione ed un macchinario per sigillare le dosi. Sequestrata anche la sostanza utilizzata per “tagliare” lo stupefacente.

I giovani, senza fissa dimora, sono stati quindi arrestati, d’intesa con la Procura della Repubblica di Tivoli, e tradotti nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Tivoli. L’arresto è stato successivamente convalidato dal GIP.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE