SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, patrimonio regionale al comune, firmato protocollo d'intesa

Il sindaco Montino (Fiumicino): la firma odierna indica le modalità per procedere all’acquisizione di diversi beni del nostro territorio e individua un Comitato tecnico che ora stabilirà come e quando possono essere incamerati dal Comune per utilizzo civico

printDi :: 03 febbraio 2021 15:11
cerimonia consegna chiavi delle terme da Regione a sindaco Montino

cerimonia consegna chiavi delle terme da Regione a sindaco Montino

(AGR) “Il protocollo firmato oggi tra il Comune di Fiumicino e la Regione Lazio è l’inizio di un percorso che mai nessuno aveva tentato di intraprendere da oltre 30 anni a questa parte, ma che era necessario iniziare” ha dichiarato il sindaco Esterino Montino.

Alla firma del Protocollo, presso le Terme di Matidia, erano presenti, oltre al sindaco, all’assessora regionale al Bilancio e Patrimonio Alessandra Sartore e alla consigliera regionale Michela Califano, anche la Giunta, i consiglieri comunali e i delegati del sindaco.

“La firma di oggi mette nero su bianco le modalità per procedere, nel tempo, all’acquisizione di diversi beni del nostro territorio – spiega Montino - e individua un Comitato tecnico apposito che ha censito tutti i beni, specialmente quelli con funzione pubblica e che ora si muoverà per stabilire come e quando possono essere incamerati dal Comune e a fronte di cosa”. “Molti di questi immobili erano prati, migliorati negli anni a volte addirittura da Roma prima che diventassimo Comune indipendente – sottolinea il sindaco – e poi dall’amministrazione di Fiumicino. È, appunto, un tema spinoso che si trascina da anni e che è sempre stato accuratamente evitato”.

“Parliamo di beni come il terreno su cui sorge il Pala Fersini, di quello dove si trovano le scuole di Coni Zugna, del parco Tommaso Forti, del palazzo del Comune di Palidoro, solo per fare alcuni esempi – prosegue il sindaco -. Una situazione complicata che rende difficili interventi, opere, perfino la manutenzione in una giungla di competenze difficile da districare”.

“Tra le aree anche quella delle Terme di Matidia – aggiunge – la cui area sarà fatta vivere dai ragazzi della scuola Baffi, grazie alla disponibilità della Preside Bernard, oggi presente, e reso un luogo didattico a fruizione della cittadinanza e grazie all’Istituto alberghiero, che qui potrà organizzare assaggi e progetti, oltre che realizzare un orto botanico con le essenze locali”. “Questo protocollo da una parte punta a regolarizzare le aree a verde e di servizi già utilizzate dal Comune – aggiunge Montino -, dall’altra a fissare le modalità per l’utilizzo di aree ancora da valorizzare, alcune agricole, ad esempio a Palidoro, altre destinate all’edilizia a Passoscuro o allo sport in altre località ecc. Inoltre stabilisce un concorso di spese e ricavi tra Comune e Regione rispettivamente del 60 e del 40%”.

“Inoltre, essendo in corso un contenzioso con la Regione per alcuni tributi che il Comune non ha ancora incamerato (ad esempio, l’Imu dell’edilizia pubblica o delle aree verdi) – continua il sindaco – con il protocollo possiamo stabilire un meccanismo di compensazione che sani questa situazione. Inoltre avremo, finalmente, un quadro generale di norme a cui fare riferimento per le singole acquisizioni”.

“La firma del Protocollo sottoscritto con il Sindaco Montino mette a sistema i beni regionali presenti nel Comune di Fiumicino e consente di portare avanti iniziative di valorizzazione congiunta - dichiara l’Assessora alla Programmazione economica, Bilancio, Patrimonio e Demanio della Regione Lazio, Alessandra Sartore -. È un atto di indirizzo importante che, tra gli altri beni, dà in concessione al Comune e al Parco Archeologico di Ostia Antica, le Terme di Matidia, l’area archeologica appena riqualificata dalla Regione. Un altro tassello importante del lavoro che stiamo portando avanti di restituzione ai cittadini del patrimonio storico del Litorale laziale, dopo aver riaperto il Castello di Santa Severa e il relativo polo museale, riattivato il sistema territoriale che comprende lo stesso Castello, il Monumento Naturale Pyrgi e la Riserva Regionale Naturale Macchiatonda, e il recupero della Torre medievale di Palidoro. L’ambizione è di mettere in rete, anche dal punto di vista della fruibilità tutti questi beni tra di loro perché rappresentano un unicum raro per bellezza e valore storico concentrati nel raggio di pochi chilometri. Intanto ringrazio il Sindaco Montino per la sensibilità e per aver condiviso lo spirito di questo ampio atto di indirizzo”.

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE