SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, nasce la città del futuro

Votato in Consiglio comunale il documento con le infrastrutture da realizzare:tratto ferroviario da Roma all’aeroporto e Fiumicino; del collegamento ferroviario tra Civitavecchia e l’aeroporto per connettere lo scalo crocieristico e quello aeroportuale.

printDi :: 16 giugno 2020 15:20
consiglio approva impegno per infrastrutture

consiglio approva impegno per infrastrutture

(AGR) "Accolgo molto volentieri l'impegno votato dal Consiglio comunale di oggi in merito alle infrastrutture che devono essere realizzate sul nostro territorio". Lo dichiara il sindaco Esterino Montino."Io personalmente e la mia giunta ci faremo portavoce con il ministero delle Infrastrutture perché al piano “Italia Veloce” vengano aggiunte le opere citate dalla mozione votata oggi - prosegue Montino -. Parliamo del tratto ferroviario da Roma all’aeroporto e alla Città di Fiumicino; del collegamento ferroviario tra Civitavecchia e l’aeroporto per connettere lo scalo crocieristico e quello aeroportuale che includa anche l’alta velocità; la realizzazione delle complanari viarie dalla Fiera di Roma a Fiumicino in modo da rafforzare e creare alternative funzionali a emergenze che si possono creare, come si creano, nel traffico tra la Capitale e l’aeroporto; il potenziamento di via dell’Aeroporto tra Ostia e lo scalo; l’avvio della costruzione del porto commerciale a Fiumicino; la realizzazione della monorotaia che colleghi i terminal e a Cargo City e a Fiumicino stessa".

"Naturalmente - aggiunge il sindaco - ribadiremo il nostro secco no alla quarta pista dell'aeroporto. Una posizione nota da tempo e che non intendiamo modificare".

"La nostra città è la sede del più grande aeroporto d'Italia ed è alle porte della Capitale - sottolinea Montino -: questo non può essere ignorato e richiede interventi infrastrutturali adeguati, per altro già oggetto di diversi tavoli tecnici interistituzionali. Se l'Italia deve ripartire, deve farlo partendo dalle infrastrutture che sono cruciali per lo sviluppo, anche economico, delle città" "Appena le condizioni sanitarie lo permetteranno, magari a settembre - conclude il sindaco -, convocheremo un tavolo pubblico che coinvolga tutte le parti in causa, dal Governo alla Regione alla Città Metropolitana per affrontare questo tema. E lo prepareremo con un percorso condiviso. Ringrazio tutte le forze di maggioranza e di opposizione per aver proposto e votato il documento dimostrando coerenza con le posizioni già espresse in passato dal Consiglio comunale di Fiumicino".

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE