SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, coppia di pusher sorpresi dalla polizia. Sotto il materasso anche una pistola

Spacciavano droga ma erano anche armati e sotto il materasso nascondevano una calibro 22.. La polizia li aveva sorpresi ed arrestati mentre stavano confezionando alcune dosi. Gli agenti hanno sequestrato tutto il materiale utilizzato per il confezionamento

printDi :: 13 ottobre 2020 16:04
Fiumicino, coppia di pusher sorpresi dalla polizia. Sotto il materasso anche una pistola

(AGR) Spacciavano cocaina ed hashish ma nel letto nascondevano anche una pistola rubata. A Fermare l’attività criminale la Polizia di Stato durante un servizio antidroga. Gli investigatori del commissariato di Fiumicino, diretto da Catello Somma, durante un servizio in abiti civili, hanno visto una loro “vecchia conoscenza” uscire da un portone.  Gli agenti hanno approfondito il controllo andando anche a verificare chi ci fosse in quelle abitazioni trovando V.D., fiumicinese di 38 anni, che, seduto in salotto, confezionava alcune dosi di cocaina ed hashish. Simultaneamente i poliziotti hanno sentito usare lo sciacquone del piccolo bagno interno alla camera da letto; nella stessa camera è stata trovata M.R., 30enne anche lei della cittadina aereoportuale, sdraiata sul letto mentre dentro al water galleggiavano un pacchetto di sigarette ed alcune micro-bustine di cellophane contenenti della cocaina.

All’interno del materasso dove era adagiata la ragazza, nascosta in una nicchia creata togliendo della gommapiuma, è stata trovata una pistola semiautomatica calibro 22 con il colpo in canna pronta a sparare, risultata rubata. Oltre a quanto detto sono stati sequestrati 2 bilance di precisione, altro materiale per il confezionamento ed alcune pasticche che, come il resto della droga, saranno analizzate dai periti. Entrambi sono stati arrestati e, dopo l’udienza di convalida che si è svolta ieri davanti al GIP presso il Tribunale di Civitavecchia, l’uomo, con numerosi precedenti specifici,  è in custodia cautelare in carcere, mentre la donna è stata posta agli arresti domiciliari.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE