SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, caccia agli autisti "abusivi" in aeroporto

Proseguono i controlli della Polizia locale di Fiumicino per il rispetto della normativa in materia di trasporto pubblico non di linea. All'aeroporto Leonardo Da Vinci con la ripresa estiva dei voli ci si è trovati dinanzi all'annoso problema degli abusivi

printDi :: 07 luglio 2021 10:14
Fiumicino, caccia agli autisti abusivi in aeroporto

(AGR) Non si fermano i controlli della Polizia Locale di Fiumicino finalizzati a garantire il rispetto della normativa in materia di trasporto pubblico non di linea. Con l’avanzare della stagione estiva e con la ripresa del traffico aereo, infatti, l’Aeroporto “Leonardo Da Vinci” si trova a dover affrontare nuovamente l’annoso problema degli autisti “abusivi”. Le donne e gli uomini della Polizia Locale di Fiumicino, agli ordini della Dr.ssa Daniela Carola, sono costantemente impegnati nella lotta all’abusivismo di settore, un fenomeno particolarmente sgradito che danneggia turisti e cittadini, ma anche la stessa maggioranza dei tassisti e degli autisti NCC che opera nella legalità in un periodo tanto complesso.

Per favorire la ripresa del settore, la regolarità ed il decoro dei servizi aeroportuali giocano un ruolo determinante e, nonostante recenti episodi di intimidazione e resistenza nei confronti delle forze dell’ordine, da parte di autisti irregolari sorpresi nel procacciamento illecito dei clienti, il Nucleo Squadra Vetture (il reparto della Polizia Locale specializzato in materia di trasporto pubblico non di linea), dal primo di giugno, ha elevato 16 verbali in violazione al Codice della Strada e alle ordinanze ENAC, ha provveduto a sottoporre a fermo amministrativo 7 veicoli ad uso NCC, i cui autisti erano stati sorpresi ad effettuare servizi irregolari. Nella maggioranza dei casi si è potuto accertare che questi ultimi, con licenze di comuni lontani, addirittura in altre regioni, operavano a Fiumicino senza far rientro in rimessa, come prescritto.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE