SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Esquilino, lite furibonda,arrestato africano per tentato omicidio

Arrestato dalla Polizia di Stato un 31enne africano accusato di tentato omicidio. L'uomo secondo alcuni testimoni ha colpito ripetutamente un connazionale anche quando era a terra privo di conoscenza. L'aggressione dopo una lite per motivi economici.

printDi :: 09 giugno 2020 14:30
La pietra usata per colpire

La pietra usata per colpire

(AGR) Gli uomini del commissariato Esquilino e del Reparto Volanti hanno arrestato un 31enne africano, K. Y., senza fissa dimora resosi responsabile del reato di tentato omicidio ai danni di un 34enne Africano.

Giunti sul posto, in viale del Monte Oppio, due testimoni, un portiere ed un passante, hanno raccontato di aver assistito alla lite tra tre soggetti di colore ed in particolare di aver visto  K. Y. scagliarsi con inaudita violenza contro la vittima, facendolo prima cadere in terra e poi colpendolo ripetutamente alla testa anche dopo che quest’ultimo aveva perso conoscenza. L’uomo, ancora presente sul posto insieme alla vittima, alla vista degli agenti è scappato in direzione di piazzale Esquilino ma è stato inseguito e fermato con non poche difficoltà dagli agenti. Lo stesso, inizialmente, ha negato l’accaduto per poi cedere e confessare tutto a seguito delle domande incalzanti dei polizotti.

L’aggressore ha riferito di aver colpito la vittima con una pietra a seguito di una discussione avvenuta per motivi economici. La persona aggredita, invece, prontamente soccorsa dai poliziotti è stata trasportata in codice rosso all’ospedale Umberto I dove è stata trattenuta in osservazione per la notte. Il 31enne africano, con numerosi precedenti di polizia in materia di spaccio e droga, è stato arrestato e portato al carcere Regina Coeli. Quest’ultimo, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 300 euro in contanti e di due telefoni cellulari.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE