SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Due donne litigano, poi negli accertamenti di rito,perde la testa ed aggredisce gli agenti

Una donna di 39 anni moldava mentre veniva portata in commissariato ha iniziato a prendere a pugni l’interno dell’autovettura, tentando anche di aprire la portiera.Poi all’interno dell’ufficio di Polizia ha rotto una porta a vetri e preso a pugni i poliziotti

printDi :: 31 agosto 2020 16:41
Due donne litigano, poi negli accertamenti di rito,perde la testa ed aggredisce gli agenti

(AGR) Una lite nata per motivi banali tra due donne dell'est è poi sfociata in un’aggressione. Questo quanto raccontato da una 55enne romena agli agenti del commissariato Prenestino e del Reparto Volanti accorsi in via Benedetto Torti a seguito di segnalazione al 112 NUE, che ha indicato ai poliziotti la responsabile H.I., 39enne moldava.

Quest’ultima, priva di documenti al seguito, è stata portata per una compiuta identificazione presso il commissariato Casilino.La donna, tuttavia, per nulla collaborativa, durante il trasporto nella macchina d’istituto ha iniziato a prendere a pugni l’interno dell’autovettura, tentando anche di aprire la portiera.Poi all’interno dell’ufficio di Polizia ha rotto una porta a vetri  e ha iniziato a prendere a pugni i poliziotti, minacciandoli.

Rifiutate le cure mediche del personale del 118, allertato dagli agenti per alcune escoriazioni riportate dalla donna, H.I. è stata arrestata per resistenza, minacce e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE