SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Dopo la rissa all'Isola Sacra, l'associazione Viviamo Fiumicino: le istituzioni devono coinvolgere i giovani e farli sentire parte integrante della società

Viviamo Fiumicino: I recenti episodi di violenza verificatisi a Fiumicino non sono solo un campanello d'allarme ma fotografano una realtà di fatto sfuggita di mano. Le istituzioni possono porvi rimedio ed investire sui giovani

printDi :: 30 marzo 2021 17:01
Dopo la rissa all'Isola Sacra, l'associazione Viviamo Fiumicino: le istituzioni devono coinvolgere i giovani e farli sentire parte integrante della società

(AGR) "Il tempo delle riflessioni è finito. Per i giovani occorre porre in essere da subito tutte quelle condizioni atte a prevenire certe situazioni, affinché non si verifichino determinate condotte che possano poi sfociare in azioni criminose, favorendo, invece, in un certo senso, la prevenzione piuttosto che la repressione e la relativa "cura", facendo venire meno anche il concetto di certezza di pena, intesa come deterrente che, seppur assolutamente giusta e legittima in uno Stato di diritto come il nostro, poche volte è servita in realtà al suo scopo. Pensando agli ultimi fatti avvenuti nel nostro territorio, questi non costituiscono solo un campanello d'allarme, bensì raccontano e fotografano una realtà generale ormai sfuggita di mano, alla quale, comunque, la società può porvi rimedio. Non serve perdere tempo ad individuare i responsabili di questa deriva socio-esistenziale, ma chi detiene responsabilità di governo a diverso livello, ha il dovere istituzionale, ma anche morale, di produrre tutti quegli sforzi possibili per invertire questa pericolosa tendenza.

Le istituzioni devono, già da ora, creare quelle giuste condizioni, grazie alle quali i giovani si possano sentire sin dall'inizio utili e parte integrante della società e anche all'interno della propria comunità. Pensiamo ad esempio al ripristino del servizio di leva; al servizio civile; al volontariato; alle squadre sportive del proprio istituto scolastico frequentato, relative agli sport più popolari ed amati; ai corsi di musica, canto, teatro ed altre arti, sempre nelle scuole di appartenenza, per veicolare passioni e propensioni.

Bisogna dare vita, quindi, a tutte quelle occasioni, per rendere i ragazzi parte attiva all'interno del proprio contesto sociale e per scongiurare situazioni di isolamento, che li possano trascinare in una probabile deriva comportamentale ed essere inghiottiti da quel mondo virtuale, che potrebbe a volte risultare pericoloso. Le istituzioni, pertanto, devono fornire tutti quegli strumenti utili a far crescere in maniera sana e responsabile i giovani, anche per aiutare in parallelo le famiglie, nella loro crescita, incentivando altresì investimenti mirati per la scuola, prevedendo progetti, che vedano coinvolte scuola e famiglia, appunto, che ricordiamo sono tra i principali punti di riferimento all'interno di ogni società civile, per concedere così le stesse opportunità a tutti i ragazzi e sostenere chi è in condizioni di difficoltà economica e sociale.

Oggi abbiamo una grande opportunità in tal senso, visto che i fondi del Recovery Plan prevedono circa 28 miliardi di euro da destinare alla scuola e sicuramente costituiscono un'occasione storica per adeguare il nostro sistema scolastico, colmando laddove gap sia geografici, che sociali e favorendo anche una maggiore interazione con il mondo del lavoro.

Investire sui giovani, non è solo a loro esclusivo vantaggio, ma costituisce un vantaggio anche per la società attuale e per quella futura. In questo anno di pandemia, abbiamo visto stravolgere tutte le certezze e quelle sicurezze alle quali tutti noi eravamo abituati, come il lavoro diventato a rischio o addirittura perso, risparmi di anni andati in fumo, il rischio di perdere la propria casa...., tutte circostanze che ci devono far capire, che la vera ricchezza su cui credere e, di conseguenza, investire e battersi affinché possa crescere, sono i nostri figli. Non perdiamo altro tempo, aiutiamoli per aiutare noi stessi, perché ne vale la pena".  ViviAmo Fiumicino e Azione Fiumicino

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE