SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

#Coronavirus, inaugurato a Cremona ospedale da campo con 68 posti letto di 'Samaritan's Purse'

Gallera: un raggio di sole

printDi :: 20 marzo 2020 18:32
Unità da 68 posti letto

Unità da 68 posti letto

(AGR) È stato inaugurato presso il presidio medico di Cremona, alla presenza dell'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, l'ospedale da campo con 68 posti letto, donato dalla Ong americana appartenente alla Chiesa cristiano evangelica Samaritan's Purse.

Un raggio di sole

Un raggio di sole

L'unità respiratoria del 'Samaritan's Purse' è formata da 68 letti di cui 8 di terapia intensiva con ventilatori, monitor e tutti quei macchinari che sono necessari alla cura di malati in terapia intensiva. Gli altri 60 invece, sono letti di media terapia provvisti di ossigeno e raggi X. Sarà gestita da uno staff di 60 persone tra medici specializzati e infermieri, oltre al personale di supporto costituito da tecnici biomedici, specialisti di sanificazione ed elettricisti.

"Per noi la giornata di oggi - ha detto Gallera - è un raggio di sole dopo un mese di buio, in cui la Lombardia è passata da 1 a 19.000 positivi, scoprendosi più fragile, ma anche dotata di una
grande forza di reazione". 

Terapia intensiva a quota 1250 posti letto

Terapia intensiva a quota 1250 posti letto

"Avevamo 724 posti in terapia intensiva - ha ricordato l'assessore - ora ne abbiamo 1250, praticamente con gli stessi uomini. Abbiamo riconvertito con grande velocità ospedali e medici con altre e diverse specializzazioni. Abbiamo potuto contare su amministratori locali in prima linea a rassicurare i cittadini, a fare squadra e a combattere insieme". 

"Quello che ci porta 'Samaritan's Purse', oltre allo straordinario supporto logistico medico, è una testimonianza che ci commuove molto. Sapere che qui potremo contare sul know how di una nuova squadra di medici e infermieri che salverà la vita di altri pazienti - ha aggiunto - ci fa sentire che non siamo soli nella lotta contro l'epidemia. Ringrazio i medici e gli infermieri che, in questo e in altri presidi di frontiera, stanno resistendo facendo uno sforzo al di là dell'umano, tutti coloro che, in questi giorni, hanno fatto delle donazioni importanti e anche le imprese, come la ditta Arvedi, che ci hanno aiutano a rendere possibile, dal punto di vista operativo, allestimenti come questo".

Testimonianza che ci commuove

Testimonianza che ci commuove

"Consideriamo un privilegio e un onore - ha dichiarato il vicepresidente delle operazioni e delle relazioni istituzionali dell'Ong del North Carolina, Ken Isaacs, in un suo messaggio a Regione Lombardia - essere al vostro servizio e a vostra disposizione e supportarvi in un momento di crisi come questo e vi siamo grati per tutto quello che avete fatto sinora e state facendo per combattere il coronavirus".

Isaacs: privilegio e onore essere al vostro servizio

Isaacs: privilegio e onore essere al vostro servizio

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE