SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Casilino nel mirino, posti di blocco e due arresti a Tor Bella Monaca per spaccio

Multata sala slot aperta oltre l'orario stabilito. Nel quartiere Tor Bella Monaca sono stati effettuati una serie di controlli di Polizia Giudiziaria che hanno portato all’arresto di 2 persone per reati inerenti agli stupefacenti.

printDi :: 23 marzo 2022 12:33
polizia posto controllo

polizia posto controllo

(AGR) Proseguono senza sosta i controlli da parte degli agenti del VI Distretto Casilino, nelle zone di competenza, con la collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e delle Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Nel corso dell’attività sono stati eseguiti dei controlli amministrativi presso alcuni esercizi commerciali di zona. In una sala slot in via Americo Aspertini gli agenti hanno contestato la mancata osservanza dell’ordinanza sindacale riguardo gli orari di spegnimento dei dispositivi di gioco con vincita in denaro comminando una sanzione amministrativa di 150 euro. In un bar di via San Biagio Platani invece, i poliziotti hanno riscontrato ben 2 violazioni: una per la mancata esposizione del titolo abilitativo della predetta attività e poi per una serie di violazioni amministrative del T.U. e del T.U.L.P.S. con una sanzione amministrativa totale di 616 euro.

Nel quartiere Tor Bella Monaca sono stati effettuati una serie di controlli di Polizia Giudiziaria che hanno portato all’arresto di 2 persone per reati inerenti agli stupefacenti; 2 perquisizioni personali; 2 sequestri penali di droga e denaro (1,5 grammi di crack, 3,5 grammi di cocaina, 2,8 grammi di eroina e385 euro ); 1 sequestro preventivo di 4030 euro nei confronti di un cittadino italiano con precedenti di Polizia e 2 persone segnalate alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti.

Effettuati 10 posti di controllo con l’identificazione di 143 persone e il controllo di 88 veicoli a seguito dei quali veniva indagato, in stato di libertà, un cittadino italiano per sostituzione di persona poiché forniva false generalità. Tre i verbali contestati agli automobilisti controllati per un importo complessivo di 5229 euro.  

I poliziotti hanno inoltre svolto dei controlli antirapina nei confronti di obiettivi sensibili come farmacie, supermercati, stazioni di servizio proprio per scongiurare malintenzionati ad azioni delittuose. Infine durante i controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari una di queste,  risultata assente, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per evasione.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE