SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Caccia ai pusher in tutta la città, ieri notte 14 arresti, anche una mamma che spacciava dinanzi alla figlia di 4 anni

Oltre 5 kg. di droga recuperata nelle diverse operazioni compiute dagli agenti in tutta la città. Aveva affittato un appartamento per coltivare una piantagione. Una brasiliana spacciava a casa dove era presente anche la figlia di soli 4 anni.

printDi :: 11 luglio 2021 18:51
droga sequestrata

droga sequestrata

(AGR) Servizi specifici antidroga e un pervasivo controllo del territorio hanno consentito di assicurare  alla giustizia ben 14 soggetti a causa della loro attività di spaccio. Una macchina utilizzata come mezzo di trasporto di sostanza stupefacente. Questo quanto scoperto dagli agenti del commissariato San Lorenzo diretto da Giuseppe Rubino nel corso dei numerosi servizi di controllo e osservazione finalizzati al contrasto dello spaccio di droga nella capitale. La macchina  intercettata presso il casello autostradale Monte Porzio Catone, è stata fermata. Nascosta sotto il sedile  una borsa in tela con 500 gr di hashish. Approfondendo il controllo i poliziotti hanno scoperto, sottoponendo a pressione alcuni tasti, un vano segreto dietro un pannello dove normalmente c’è alloggiato l’airbag, nel quale  sono stati trovati altri 3,5 kg di hashish. La conducente M.I., 32enne romana, con precedenti di polizia a suo carico, è stata arrestata al termine degli accertamenti di rito.  A finire in manette nel corso della stessa operazione, O.M., 39enne romano e G.A.F.A., 47enne egiziano, trovati in possesso di 17, 2 gr di cocaina e 2 gr di hashish.

“Ho iniziato un’attività di coltivazione di sostanza stupefacente in un appartamento preso in affitto a febbraio e l’ ho terminata a maggio a causa delle lamentele degli altri condomini per il forte odore della sostanza coltivata” . Ha esordito così il giovane fermato per un controllo dagli agenti del commissariato Monte Mario diretto da Marco Messina e dagli agenti della sezione Volanti diretta da Massimo Improta a seguito di una segnalazione arrivata al NUE 112 di persone che stavano caricando droga su un furgone. I poliziotti hanno così scoperto che il giovane per disfarsi della piantagione, al fine di riconsegnare l’appartamento affittato,  aveva noleggiato un furgone dove stava caricando terriccio, foglie secche di marijuana,, lampade e tubi di irrigazione che avrebbe smaltito nel più vicino centro di raccolta di rifiuti AMA. La conferma della produzione di droga nell’appartamento affittato come raccontato dal 26enne  è arrivata dal successivo sopralluogo fatto dagli agenti nella casa. Sebbene le due stanze al momento dell’accertamento fossero vuote, gli agenti hanno potuto notare la presenza dello stesso tipo di foglie di marijuana rinvenute nel furgone. La droga, 1kg e 100 gr di marijuana e 44,25 gr di hashish è stata poi scoperta dagli agenti, nel corso della perquisizione del suo appartamento. D.C.F, 26enne romano è stato arrestato e l’appartamento affittato è stato posto sotto sequestro.      

Due gli arrestati in zona Casilino. Il primo a finire in manette è un cittadino romeno I.V.F. di 40 anni in Italia senza fissa dimora. Lo straniero è stato notato in via Rocca Cencia dagli agenti della Sezione Volanti, diretta da Massimo Improta, dove, alla vista della volante, cercava di occultare un sacchetto in plastica trasparente. L’uomo, recentemente arrestato per reati inerenti gli stupefacenti, ha insospettito i poliziotti che hanno deciso di procedere ad un controllo. Nel sacchetto nascondeva 27 involucri contenenti hashish per un  peso di circa 33 grammi.

Arrestata anche una donna P.F., romana di 37 anni che, durante un servizio finalizzato alla repressione del fenomeno dello spaccio, è stata notata dagli agenti in borghese del VI Distretto Casilino, diretto da Michele Peloso, in via San Biagio Platani, nota piazza di spaccio. In evidente atteggiamento di attesa, è stata avvicinata da un giovane dopo averle consegnato una banconota da 20 euro ricevendo in cambio un involucro che la donna ha prelevato dai calzini. Dopo qualche minuto la stessa si è diretta nei pressi di un cespuglio da dove ha prelevato un involucro. Bloccata dai poliziotti e recuperato il pacchetto gettato a terra dalla stessa, questo aveva all’interno 4 piccoli involucri contenenti circa 1,82 grammi di cocaina.  Nascosti nei pressi del cespuglio invece, sono stati sequestrati ulteriori 11 involucri contenenti circa 5,81 grammi della medesima sostanza. E’ stata una  pattuglia del commissariato Celio, diretto da Maria Sironi impegnata nel controllo del territorio a fermare in piazza di Porta Capena un’utilitaria con 2 ragazze a bordo e a  trovare  nascosti sotto il pianale del bagagliaio, alcuni grammi di cocaina ed un bilancino di precisione.

La passeggera, cittadina brasiliana, è stata accompagnata negli uffici della Questura per la verifica della sua posizione sul territorio nazionale. Per la ragazza che guidava, una trentenne romana, è stata fatta la perquisizione della sua abitazione, nascosta in una scarpa, è stata trovata altra cocaina divisa in 12 singole dosi ed altro materiale per il confezionamento.

Al termine degli accertamenti, svolti presso il commissariato Viminale diretto da Mauro Baroni, la trentenne è stata arrestata.  Considerato che almeno parte dell’attività criminale sveniva svolta in casa, dove era presente la figlia dell’indagata di appena 4 anni, su indicazione della stessa Procura, l’ufficio di polizia ha interessato il Servizio Sociale del Municipio di residenza.

A finire in manette anche S.C. un 22enne romano che, nella tarda serata di ieri, è stato notato dagli investigatori in borghese del X Distretto Lido di Roma, diretto da Antonino Mendolia, in via Serra de’ Conti ad Ostia mentre, nei pressi della propria abitazione, stava cedendo un involucro ad un altro soggetto che contestualmente gli consegnava 10 euro. Alla vista degli agenti il giovane ha estratto dalla tasca dei pantaloni un altro involucro gettandolo a terra. Recuperato, è risultato contenere circa 21 grammi di hashish. Durante la perquisizione a casa del 22enne, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato due coltelli, uno multiuso ed uno a serramanico, entrambi sporchi di stupefacente nonché materiale per il confezionamento delle dosi. Intensificati anche a Colleferro i servizi finalizzati alla lotta e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di servizi di appostamenti ed osservazione, i poliziotti del commissariato diretto da Francesco Mainardi, hanno proceduto al controllo della vettura a bordo della quale viaggiava C.M., 55emne originario di Colleferro. All’interno della macchina e nella sua abitazione sono stati rinvenuti 74 gr di hashish, un bilancino di precisione e due coltelli intrisi di sostanza stupefacente. 

E ancora, in via Antonio Rosmini, gli agenti del Commissariato Viminale, diretto da Mauro Baroni,  hanno arrestato M.S.M. malese di 35 anni, con precedenti di polizia che, durante un controllo è stato trovato in possesso di 7 involucri di hashish pari a circa 9 grammi nonché 240 euro in contanti. 

Ed è stato arrestato in via Bartolomeo Perestrello dagli agenti del commissariato Torpignattara e Portamaggiore, diretti da Daniele Pompei e Amedeo Di Florio un cittadino 21enne originario della Guinea trovato in possesso a seguito di un controllo di 3,5 gr di cocaina e 0,5 gr di eroina. D.A., queste le iniziali del ragazzo a causa dell’opposizione all’arresto per spaccio, dovrà rispondere anche del reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Sono due gli arrestati da parte del Reparto Prevenzione Crimine Padova nel corso dei servizi di Alto Impatto nella zona di Anzio- Nettuno. H.A. e M.S. entrambi tunisini avevano al seguito 6 dosi di cocaina. Provato a sfuggire all’arresto H.A., dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.   

Ed infine gli agenti del commissariato Esquilino diretto da Stefania D’Andrea hanno arrestato per spaccio e per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale D. B. P. 50enne italiano fermato in via Bixio mentre cedeva sostanza stupefacente in cambio di denaro. A seguito di perquisizione veicolare e domiciliare sono stati rinvenuti 39.8 di cocaina, 14.1 di hashish e 600 euro in contanti.

Photo gallery

droga sequestrata

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE