SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Blitz in un negozio dell'Esquilino, due cinesi vendevano farmaci anticovid

I due titolari sono stati denunciati per commercio non autorizzato di medicinali. Tra la bigiotteria e capi d'abbigliamento i poliziotti hanno trovato alcune confezioni di farmaci antivirali di produzione cinese che venivano smerciati.

printDi :: 09 febbraio 2022 19:38
polizia esquilino farmaci sequestrati

polizia esquilino farmaci sequestrati

(AGR) Nel corso delle attività di controllo del green pass e del rispetto della normativa anticovid, la Polizia di Stato ha rinvenuto, all'interno di un negozio di abbigliamento e bigiotteria sito in via Principe Amedeo, numerose confezioni di farmaci antivirali di produzione estera venduti illecitamente anche come cura per il Covid.

Gli investigatori del commissariato Esquilino, accanto al registratore di cassa, hanno trovato una scatola vuota di “AGRIPAVI Capsule Lianhua Qingwen Plus”, verosimilmente utilizzato come anti Covid 19; all’interno di uno stanzino adibito a magazzino c’erano 10 scatole dello stesso prodotto contenenti ciascuna 24 capsule; nascoste poi sotto scatole di abbigliamento e bigiotteria, dentro uno scatolone c’erano 72 scatole, con scritte in cinese, contenenti ciascuna 24 capsule e 22 ulteriori capsule sfuse, per un totale complessivo di 1990 pasticche, tutte sequestrate in quanto prodotti non in commercio in Italia e privi dell’autorizzazione dell’AIFA.I 2 titolari del negozio sono stati denunciati per commercio non autorizzato di medicinali.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE